Blog Archives

Vivere di rendita: un fine o un mezzo per realizzare un sogno?


Sabato scorso ero ospite al training di Nello in quanto suo ex-corsista e si parlava di sogni.
Domenica pomeriggio abbiamo giocato al cashflow 101. Ormai sta diventando un appuntamento fisso.
Ero al tavolo da gioco con Luca, Lorena, Davide, Luca e si parlava di sogni.
No, non e’ un errore di battitura. I Luca erano davvero due, io ero il terzo.
Davide nel gioco, nonostante avesse uno stipendio mensile di 3000 euro, non e’ riuscito a uscire dalla ruota perche’ e’ rimasto intrappolato nelle sue spese.
Lorena invece ha raggiunto la liberta’ finanziaria in un paio d’ore, e’ capitata sulla casella dove aveva piazzato il formaggino realizzando cosi’ il suo sogno, grazie ai soldi che era riuscita ad accumulare.
Prima arrivano i soldi e poi ci si realizza o e’ il contrario?
Un uomo, se vuole autorealizzarsi, deve perseguire i propri obbiettivi, deve seguire il proprio destino. Read more »

Vivere di rendita: uscire dalla ruota del topo e’ possibile. Ma e’ facile ?

Spesso qui racconto i miei risultati e i miei successi che mi avvicinano alla liberta’ finanziaria, ma non e’ sempre tutto rose e fiori.
Oggi quindi voglio raccontare le difficolta’ che sto incontrando per uscire dalla corsa del topo, la metafora coniata da Robert Kiyosaki per descrivere la vita di chi lavora per i soldi.

Se come me sei un lavoratore dipendente, probabilmente hai trovato facilmente lavoro negli anni dell’industrializzazione del nostro paese. Lavoravi 8 ore al giorno, accumulavi contributi e avevi la pensione garantita, maturavi il tfr, ti potevi comprare ogni genere di cose, la lavatrice, l’automobile e ti avanzavano pure soldi. Era davvero conveniente.
Con i risparmi ti sei comprato casa, magari aprendo un mutuo con la tua banca di fiducia, oppure andando in affitto e pagando ogni mese la rata al padrone di casa. Probabilmente hai anche la rata dell’auto.
Quando torni a casa dal lavoro, infine, apri la casella della posta e trovi le bollette da pagare.
Pero’ sei bravo: nonostante le numerose spese riesci ancora a mettere da parte ogni mese qualcosa.
Il mutuo trentennale non e’ un problema: hai un programma di accumulo dei risparmi che ogni anno ti consente di incrementare il tuo conto corrente.
Tutto sembrerebbe andare per il verso giusto.
A un certo punto però lo Stato si accorge che non ha i soldi necessari da restituire ai propri creditori (i TG ogni notte, prima di dormire, ci raccontano la fiaba dello spread) e le banche, per ripianare i loro bilanci, chiudono i rubinetti del credito. Per recuperare soldi lo Stato aumenta le tasse, la tua azienda per ovviare all’aumento di tasse taglia i costi e licenzia alcuni dipendenti.
Siccome il lavoro che ha e’ rimasto invariato, tu hai meno colleghi di prima, quindi lavori di piu’, e magari per contrastare l’aumento delle tasse fai pure gli straordinari, quindi sacrifichi il tuo tempo libero in una spirale verso il basso dove tu sei sempre piu’ schiavo.
Schiavo in nome di cosa ?

E’ successo inoltre che le aziende piu’ esposte (cioe’ quelle che avevano piu’ debiti che crediti) hanno iniziato a chiudere e la disoccupazione e’ aumentata.
Se chiude una fabbrica, chiude pure il bar vicino, perche’ i suoi clienti erano gli operai della fabbrica che ogni mattina prendevano li’ il caffe’.
Per chi viene licenziato il futuro non e’ affatto roseo, ma per i fortunati che hanno mantenuto il posto di lavoro, le cose non vanno molto meglio.

Non e’ che Stato e aziende siano dei cattivoni, semplicemente, quando le cose si mettono male, rivedono i loro conti e cercano di mettersi al sicuro.
Se prima chiudevano un occhio, ora ti fanno la multa, guardano se i tuoi redditi coincidono con le tue spese (redditometro), ti controllano tutto, anche i peli del culo.
Adesso capisci perche’ non credo piu’ nello stato, nelle banche, ecc?
Non e’ vero che ti aumentano le tasse per il tuo bene o perche’ c’e’ crisi. Ognuno pensa per se’: lo facciamo noi nel nostro piccolo,figurati loro.
Siamo soli, questa e’ l’amara verita’, lo Stato siamo noi, e dovremo tirarci fuori da questo impiccio con le nostre forze, aiutandoci l’un l’altro.
Inizia perciò a dimenticarti dello Stato che ti paghera’ la pensione. Non farci affidamento perche’ e’ molto improbabile che te la darà. Non sto scherzando, non ha i soldi per dartela e ne avrà sempre meno se continua a costruire l’economia sul debito.
Con la riforma del 2007 del TFR, hanno spostato parecchio denaro dalle aziende all’INPS e ai fondi previdenziali. Fondi che sono gestiti da banche e assicurazioni.
Questo denaro e’ passato dall’economia reale (aziende) alla finanza (banche e assicurazioni) e visto i pessimi risultati delle operazioni finanziarie degli ultimi tempi (il caso del monte dei paschi , ultimo in ordine cronologico), ti conviene non farci affidamento gia’ da ora.

Impara da subito a cavartela da solo.
Se non sei tu a muoverti verso cio’ che desideri, non lo fara’ nessuno al posto tuo.
La strada non e’ facile solo perche’ sai come fare. Si tratta pur sempre di sfide, come quella che lanciai a un mio caro amico anni fa.
Facevamo spesso delle uscite in bici, e un giorno gli feci la proposta pazza: perche’ non scaliamo lo Stelvio? Mi ricordo quando scalavamo i passi alpini in bici, eravamo una decina, ma poi durante tutta la salita ero da solo, con la mia bici, i miei rapporti, le mie gambe e le mie energie.

Sei ancora sicuro che stai lavorando per te, per creare la vita che vuoi ? O stai solo lavorando per altri (lo Stato, il tuo capo, le banche, la tua famiglia, il tuo cane)?
Se hai capito questo meccanismo a forma di gabbia, sei a buon punto, ma non e’ sufficiente, bisogna considerare gli ostacoli per poterne uscire.

Le giornate le passo al lavoro ad eseguire gli ordini del capo. La cosa migliore che mi può capitare è un bravo capo, ma le mie giornate le passo ancora comunque li’, mentre io ho scelto di crearmi delle rendite.
Fuori dal lavoro gli impegni della vita richiedono la mia costante attenzione: la salute va curata (ho passato il weekend col mal di testa), devo prendermi cura della famiglia, se tu hai figli anch’essi richiedono attenzione, poi c’e’ da fare la spesa per mangiare…
Per garantirmi la salute, per mantenere la moglie e i figli, sono impegnato tutti i giorni.
Nel film ‘Voglia di tenerezza’ questo meccanismo a mio avviso viene rappresentato molto bene.

E’ perciò fondamentale avere sotto controllo il rapporto tra il tempo che impiego per uscire dalla ruota e quello che impiego per mantenerla, perche’ ci sono ancora sopra e, nonostante tutto, stare dentro la ruota mi garantisce il cibo, la casa e tutte le pareti della gabbia che mi sono costruito a regola d’arte.

Delle vocine contrarie ho gia’ parlato in questo articolo
Oltre a quelle ci sono i genitori, gli amici, i parenti, i conoscenti, che ti dicono: ‘ma dove credi di andare?’, ‘guarda che c’e’ crisi’, oppure ‘non puoi farlo’.
Ci sono le statistiche, il PIL che scende, le percentuali col segno meno davanti a farti vedere un futuro che esiste solo sulla carta, che raggruppa le nostre vite in un numero uguale per tutti.
Neanche loro sono cattivi, semplicemente non riescono a immaginarsi un futuro diverso, migliore del presente.
Io invece si.
Tu ci riesci?

Come poter avere entrate automatiche da subito, vivere di rendita ovvero guadagnarsi da vivere senza dover essere costretto a lavorare ?
Come si puo’ guadagnare anche in tempo di crisi ?
Come fare per andare in vacanza quando ne hai bisogno, poter vedere tua moglie quando ne hai voglia, seguire l’educazione dei tuoi figli ogni qualvolta lo desideri, lavorare per te a un progetto che ti appassiona?
Ecco per cosa vale la pena vivere.
Ora e’ possibile.

Attenzione, non ti voglio dire di guadagnare piu’ soldi, su questo blog non si parla solo di soldi, ma di molto di piu’: diventare indipendente dai soldi, dal lavoro, dalla crisi, dal mercato.
Se vuoi che la tua vita cambi, devi cambiare tu per primo.
E’ possibile uscire dalla ruota del topo e vivere di rendita senza disporre di capitali.
Un sogno ? Qui i sogni si realizzano.
Se non puoi licenziarti dal tuo lavoro (e ti sconsiglio di farlo finche’ non hai raggiunto la liberta’ finanziaria), sfrutta piu’ che puoi i momenti liberi per costruirti le tue entrate automatiche, individua e supera gli ostacoli che troverai lungo il cammino senza distruggere le ricchezze che hai: la tua salute, tua moglie, i tuoi figli,la tua vita!

Questa e’ l’ultima volta che filosofeggio con la storia della ruota del topo.
Stavolta ho voluto elencare le difficolta’, perche’ tu capisca che costruirsi delle rendite automatiche non e’ ne’ facile, ne’ veloce come sbandierano alcuni messaggi pubblicitari sul web.
Se non hai la mentalita’ giusta, non sara’ sufficiente tradare sul forex, o giocare al poker online, o investire in immobili o in metalli preziosi. Potresti farti molto male se usi questi strumenti con un atteggiamento da perdente.
Sulle pagine di questo blog condividero’ con voi lettori, che ormai siete piu’ di 300 ogni mese, le operazioni che mi trasporteranno dal mio lavoro da dipendente a vivere di rendita, e nelle prossime settimane introdurro’ un ulteriore strumento che ci potra’ essere utile.

Mentre sto scrivendo, fuori c’e’ una bufera in corso, i cristalli di neve stanno imbiancando ogni cosa.
Adesso sai in quali condizioni di tempestosa quiete e’ stato concepito il progetto crealavitachevuoi.com
E tu?
Cosa stai facendo per realizzare il tuo sogno?

Raggiungere la liberta’ finanziaria, non smettere di imparare : due libri da leggere

Oggi voglio condividere con voi alcune risorse. Due libri utili per chi desidera realizzare i propri sogni , in particolare per chi vuole raggiungere la liberta’ finanziaria.

“Padre ricco padre povero” di Robert Kyiosaki.

“Perche’ vogliamo che tu sia ricco” di Robert Kyiosaki e Donald Trump.

Perche’ questi libri ? (non farti fuorviare dal titolo, cerca di andare oltre, non si tratta solo di soldi)
Perche’ ti insegnano cose nuove, che a scuola non ti hanno mai insegnato, che ti possono servire per raggiungere i tuoi sogni.
Perche’ ti fanno andare oltre i tuoi limiti mentali, sono fonte di ispirazione se vuoi costruire il mindset giusto per creare entrate automatiche e non solo.
Uff..Luca, per favore , parla come magni !

Ok, ti voglio raccontare una storia di superamento dei propri limiti e di cibo.
Era da mesi che avevo promesso a mia moglie che le avrei cucinato il risotto allo zafferano, anche se non avevo la piu’ pallida idea di come si cucinasse.
Cosa ho fatto ?
Ho fatto la cosa piu’ logica che la mia mente suggeriva : ho recuperato la ricetta, ho preso gli ingredienti al supermercato e ho provato a cucinarlo.
Non solo ci sono riuscito, ma mi sono divertito a farlo e mia moglie e’ rimasta soddisfatta !

Pensi che ti stia facendo perdere tempo ?

Allora non perdere altro tempo, c’e’ crisi, trovati un lavoro migliore di quello che hai.
Guarda gli annunci di lavoro : cercano un sacco di laureati, chiedono mille requisiti, devi essere ingegnere nucleare della NASA con esperienza pregressa di 7 anni nel settore, ah dimenticavo, eta’ massima 25 anni.
Cio’ significa che a 18 anni ti devi essere iscritto all’universita’, aver scelto la facolta’ giusta per te, che significa che devi gia’ aver le idee chiare su cosa sarai nei prossimi 20-30 anni, ti devi fare il culo e laurearti in 3 anni, a 21 anni trovi un lavoro e ti fai 4 anni di esperienza (magari all’estero)
Ma in quale mondo ?

A 18 anni impennavi ancora col fifty ? Cazzi tuoi.
Hai i requisit richiesti ? ok , in cambio ti offrono un contratto a tempo determinato.
Pensa : ti sei fatto il culo nei tuoi anni migliori, per avere un contratto a tempo determinato a 1000 euro al mese.
Un muratore che conosco, guadagna il doppio e non ha neanche finito le superiori.
Io ho mollato l’universita’ dopo un anno e mezzo, mi son messo a lavorare a 21 anni, ad oggi ho guadagnato di piu’ di molti miei amici laureati.
Non ti sta bene ? Avanti il prossimo !

Se sei arrivato a leggere fin qui e’ perche’ in questo quadretto ci stai stretto, non lo trovi giusto, forse non lo trovi all’altezza delle tue capacita’.
Allora non perdere altro tempo, leggi i libri.

Io per oggi, di libri te ne suggerisco due :

“Padre ricco padre povero” di Robert Kyiosaki.
Robert scrive : “Risparmiare soldi ogni mese non e’ una cattiva idea, e’ una delle opzioni disponibili, quella che scelgono molti.Il problema e’ che rende cieca la persona rispetto a cio’ che le gira attorno. Cosi’ perde le occasioni migliori per far fruttare i soldi che ha.”
Robert Kyiosaki, nato e cresciuto alle Hawaii, figlio di un professore universitario, ha fondato aziende , si e’ creato entrate automatiche ed e’ diventato multimilionario. Si e’ ritirato all’eta’ di 47 anni dal lavoro.

“Perche’ vogliamo che tu sia ricco” di Robert Kyiosaki e Donald Trump.
Donald Trump ,l’uomo dal parrucchino biondo con l’attaccatura che gli parte dalle sopracciglia. :)
Segnalo questo libro perche’ e’ tendenza diffusa che chi e’ ricco o lo e’ diventato, non voglia condividere con gli altri il suo modo per diventarlo, come se gli altri , venendolo a sapere, gli togliessero le sue ricchezze.
In questo libro Robert e Donald ci spiegano in modo schietto e senza mezzi termini perche’ vogliono che tu sia ricco : perche’ conviene anche a loro e non lo nascondono !

Io ti ho suggerito questi due libri per raggiungere la liberta’ finanziaria, ma potrebbero essere inutili per te, oppure potresti voler leggerne altri, sta a te decidere quali sono i piu’ utili al tuo sogno.
In ogni caso leggere solamente i libri non ti cambiera’ la vita, se poi non sai che farci con cio’ che hai letto.
Pero’ ti rende piu’ consapevole su aspetti che forse non avevi mai considerato.
Ricordati che per realizzare i tuoi sogni, ci vuole teoria e pratica.
Oggi ho parlato di teoria.
Nei prossimi articoli entrero’ negli aspetti pratici per raggiungere la liberta’ finanziaria, raccontandoti le mie esperienze , i miei successi e i miei insuccessi.

Realizza i tuoi sogni
Crea la vita che vuoi.

Come realizzare i sogni, crea la vita che vuoi

Perche’ lo faccio ?
Perche’ in un mondo che parla solo di crisi , io parlo di sogni ?
Perche’ in un pianeta di gente che pensa a risparmiare ancora di piu’ di quanto gia’ non faccia, io racconto di come aumentare le proprie ricchezze ?
Perche’ in un mondo di persone che pur di avere un salario scendono a compromessi col loro capo ‘in nome della crisi’, io ti vengo a parlare di liberta’ finanziaria e come vivere di rendita ?
Lo scopo di questo blog e’ dimostrare che quello che c’e’ nella tua testa, quello che sogni tutte le notti , e’ possibile realizzarlo !!
E la cosa carina e’ che non serve essere eroi o imprese titaniche o sudare sette camicie o avere i superpoteri di batman.
E la figata e’ che e’ possibile farlo senza rubare , cercare trucchetti, scorciatoie, tecniche segrete, ma semplicemente facendo felice contemporaneamente te stesso e le persone intorno a te !
Se deciderai di seguirmi su questo blog, scoprirai che e’ possibile.

Il tuo sogno va custodito, protetto, coltivato.
Giorno dopo giorno.
Se il tuo sogno e’ diventare un calciatore , non dovresti stare a giocare a figurine tutto il giorno.
Ti pare ?
Datti una mossa, perche’ in questo blog racconto come realizzare i sogni.
Il mio sogno attuale e’ crearmi entrate automatiche per raggiungere la liberta’ finanziaria : su queste pagine racconto come faccio.
Ci riusciro’ ? Lo vedremo, strada facendo.
E una volta raggiunto , dopo che faro’ ?
Realizzero’ altri sogni e progetti, visto che e’ il tema principale del blog, ma intanto pensiamo a come uscire dalla corsa del topo. ,)

Devi occuparti il piu’ possibile di tutto il necessario per far si’ che il tuo sogno diventi realta’.
Ogni giorno.
Ogni ora , se possibile.
Lungo il cammino troverai parenti, amici, colleghi, che ti daranno una mano ad allontanarti dall’obbiettivo.
Si hai letto bene ‘allontanarti’
Sia ben chiaro, che non lo fanno con cattiveria, non lo fanno apposta.
Semplicemente vogliono il tuo bene, e per farlo ti sconsigliano dal tentare strade nuove, a loro sconosciute, anche se si tratta del tuo sogno, delle tue aspirazioni, della tua motivazione interiore.
La strada verso il proprio sogno e’ lunga, tortuosa e piena zeppa di ostacoli.
Non sono ostacoli materiali e ben visibili come un sasso o un muro di mattoni.
Sono come le trappole per il topo, sono nascoste, magari c’e’ pure dentro il formaggino per attirarti nella trappola.
Quando sei piccolo ci si mette la famiglia, poi ci pensa la scuola, poi il mondo del lavoro.
Studia per prendere buoni voti, passa l’esame di maturita’ con un voto alto, cosi’ trovi lavoro.
E quand’e’ che studi e lavori per te stesso, per renderti felice, per realizzare i tuoi sogni ?
Quando viene il tuo momento di gioia ?
Intendo quei momenti in cui ti senti pieno , soddisfatto, quando la vita ti sembra bellissima.
Quando viene questo momento ?
Un’altra volta, domani, sempre domani, ma questo domani sembra non arrivare mai…
Tutto sembra costruito per ostacolarti nel realizzare i tuoi sogni, ecco perche’ il tuo momento non arriva mai.
Questa e’ la vita, bellezza.
Vista da qui , realizzare sogni sembra proprio uno sbattimento.
Pero’ l’alternativa e’ non realizzarli e far morire cosi’ la tua anima con largo anticipo rispetto al tuo corpo.
Vivere o niente.

Vedi, ora sono quasi le 23, fuori e’ buio, un’altra giornata si sta per concludere.
Allora, prima di andare a nanna, fatti questa domanda :
Quali passi hai compiuto oggi in concreto per realizzare il tuo sogno ?

Crea la vita che vuoi, adesso.