Blog Archives

Come condurre una trattativa: l’agente immobiliare.

Cari lettori,
Tra i miei buoni propositi per l’anno nuovo, ho detto che nel 2013 entrero’ sempre piu’ nell’operativita’ per arrivare a vivere di rendita.
Occorrono molti strumenti per costruire entrate automatiche, uno di questi e’ saper negoziare.
Oggi voglio condividere con voi una negoziazione.

Alcuni giorni fa ho scritto su queste pagine che avrei fatto un tour alla ricerca di agenzie immobiliari.
Lo so che e’ difficile da credere, ma esattamente il giorno dopo averlo scritto, ha citofonato a casa nostra un agente immobiliare che cercava case in vendita.
Da molto tempo sono convinto che basti chiedere all’universo, agire e le cose ti vengono incontro.
A volte ti vengono incontro ancora prima di agire.
Io ero al lavoro, ma mia moglie era a casa, e ha colto la palla al balzo (tentar non nuoce!) suggerendogli di prendere un appuntamento con me, visto che sono il proprietario.
Il giorno concordato l’agente si e’ presentato puntuale.
Di seguito il dialogo della trattativa.

A: Si, buongiorno, sono tizio dell’agenzia immobiliare. Che cosa avete intenzione di fare con la vostra casetta?

Io : Noi saremmo intenzionati a metterla a reddito, cioe’ a metterla in affitto.

A: Ah ok, ma sapete che adesso le banche non concedono mutui e quelli che vanno in affitto sono le persone che le banche hanno scartato perche’ non hanno i requisiti reddituali sufficienti…Inoltre sapete bene che mettersi un inquilino in casa potrebbe essere un problema, rischiate che non vi paghi le rate, vi distrugga la casa, blablabla…
Io vi consiglio di venderla.

Io: Questo non mi sembra proprio il momento giusto per vendere…

A.: E’ vero, pero’ noi abbiamo un sistema che ci permette di trovare il cliente giusto. Guardi che abbiamo un enorme database, poi facciamo le interviste. Noi quando facciamo vedere gli appartamenti, sottoponiamo una scheda di valutazione al potenziale acquirente, che indica il grado di soddisfazione del servizio e il prezzo che sarebbe disposto a pagare per quella casa.
Poi facciamo una media tra le varie schede e se il prezzo medio offerto per case simili alla sua e’ nettamente inferiore…lo capite anche voi che dovete abbassare il prezzo se volete riuscire a vendere.

Io : Ma io veramente vorrei affittarla…

A.: Ok, allora facciamo che la mettiamo sia in affitto che in vendita. A quanto vorreste affittarla?

Io : Boh, 600 euro al mese?

A.: Ok, e a quanto vorreste venderla?

Io : Non vorrei venderla, comunque non un prezzo inferiore a quello per cui l’ho comprata.

A.: Ok allora facciamo 140.000 euro cosi’ ci mettiamo dentro anche le nostre provvigioni che sono del 3%.

(NB.: il 3% di 140.000 e’ 4.200 euro)

A un certo punto l’agente si mette a compilare quello che sembrava un contratto, ma ho preferito aspettare che me lo confermasse, prima di pronunciarmi.

Finito di compilarlo, lo gira verso di me, con la penna in mano, e mi dice ‘ok firmi qui’.

Mi sono sentito preso alla sprovvista, non mi aspettavo che mi proponessero un contratto solo per dare la mia casa in conto affitto o vendita.

Cosi’ gli dico ‘potrei leggerlo prima di firmare ?’

A.: Ok.

Era un foglio A3 diviso in due, quindi 2 pagine A4 piene di clausole.
Sto per iniziare a leggere, ma mi accorgo che sono gia’ le 20.00 , avevamo tutti fame ed eravamo stanchi, cosi’ gli chiedo se puo’ lasciarmi il contratto o la copia , cosi’ da potermelo leggere con calma e non fargli perdere tempo.
Cosi’ potevamo mangiare tutti a un orario decente e passare una buona serata.

A.: Eh ma se glielo lascio da leggere dovrei annullarlo (Boh?? Ma perche’? Vabe’…).
Se vuole leggerlo ora faccia pure.

“Niente da fare, probabilmente e’ uno stakanovista” penso.

Continuo a leggerlo e mentre lui parlava ‘si si, in qualsiasi momento potete annullare, modificare, potete fare quello che volete senza impegno blablabla’. Leggo che l’incarico dura 8 mesi con tacito rinnovo per altri 8 mesi.
Cosa significa?
C’era scritto che se non volevo rinnovarlo dovevo mandare una raccomandata 15 gg prima della scadenza degli 8 mesi.
Non mi sembra proprio ‘senza impegno’…
Penso che ho gia’ mille scadenze tra bollette, assicurazioni varie, ecc. Vorrei liberarmene il prima possibile per uscire dalla ruota del topo, come ben sapete, e mi viene proposta un’ulteriore impegno?! Aaargh !

Io : Guardi, non sono d’accordo sul tacito rinnovo.

A.: Ma non si preoccupi, se non vuole rinnovare, basta che ci manda la raccomandata.

Io : Appunto! Non voglio questo tipo di impegno

A.: Ah Ok, se proprio insiste glielo tolgo…

L’agente prende una penna e fa uno scarabocchio per cancellare l’opzione sul tacito rinnovo.

Continuo la lettura e mi imbatto in una ‘penale del 90% sulle provvigioni pattuite’.
Vi ricordate a quanto ammontavano le provvigioni ? 4200 euro.
Il 90% di 4200 è 3700.
3700 euro che io gli avrei dovuto versare se avessi annullato l’incarico per qualsiasi motivo.
E i motivi di annullamento potrebbero essere milioni (rinunciare alla vendita, un conoscente che mi fa una buona offerta, altre agenzie che mi trovano clienti/acquirenti, ecc.), dunque la probabilita’ che l’agenzia guadagni 3700 euro senza muovere un dito e’ molto alta.
A mie spese.

Io : No guardi, la penale proprio no.

A: Eh, ma perche’? Qual e’ il problema, tanto questo e’ un contratto standard.

Io: Scusi, cosa significa ‘standard’? Mica e’ scolpito nella roccia. Se io e voi troviamo un accordo si puo’ modificare a nostro piacimento, no?

A: Ok ok, allora faro’ mettere una nota che non ci sono penali.

Continuo a leggere.

Vedo che e’ stata barrata l’opzione per conferire l’incarico in esclusiva.
Siccome voglio espandere il piu’ possibile la ricerca di clienti, mi e’ sembrata una clausola troppo restrittiva.

Io : Non sono d’accordo sul darvi l’esclusiva.

A.: Allora lei vuole contattare anche altre agenzie ? non mi sembra giusto, dove la trova un’agenzia migliore della nostra ,che sta due ore a casa sua, che lavora cosi’ tanto blablabla ?

Mia moglie gli ha risposto ‘guardi che e’ lei che ha citofonato da noi….’

L’agente si riprende il contratto e lo infila scocciato nella valigetta.
Si riveste e ci salutiamo, gli apro il cancello e mentre si allontana dice :

A.: Tra l’altro io ho un sacco di clienti interessati a questa zona e ad appartamenti come il vostro…mi dispiace che vi fermate a questi cavilli.

Io : Provi a parlare col suo titolare per modificare il contratto.

A.: Vabbe’, tanto torno

Proviamo ad analizzare questa trattativa.

Come valutereste voi l’operato dell’agente immobiliare?
Cosa avrei dovuto fare e cosa avrebbe dovuto fare lui per far si’ che concludessimo l’accordo?

Ci pensero’ stasera durante la mia corsetta rigenerante.
La prossima settimana prendero’ contatti con altre agenzie.

Costruisci la tua liberta’ finanziaria. Quanti soldi ti servono per vivere di rendita ?


Nei giorni scorsi e’ scoppiato lo scandalo derivati MPS ,ovvero della banca Monte dei paschi di Siena.
La Banca Monte dei Paschi di Siena (abbreviato in MPS), e’ nata nel 1472 come monte di pietà per dare aiuto alle classi disagiate della popolazione della città di Siena, ed è ritenuta la banca in attività più longeva del mondo. (fonte : wikipedia)
Ve la immaginate nel 1472, a Siena, in pieno medioevo nasceva una banca che prestava soldi a chi non ne aveva, ai tempi in cui le monete erano d’oro vero (e non di carta straccia come oggi)
A garanzia del prestito davano polli, mucche e grano.
Da alcune indagini effettuate , pare ci sia un ‘buco’ di svariati miliardi di euro dovuto a investimenti e acquisti dal prezzo superiore alla capacita’ della banca di assorbirlo.
C’e’ il rischio fallimento.
Come e’ possibile che una banca attiva da piu’ di 500 anni, sia stata portata sull’orlo del fallimento in pochi anni da alcuni soggetti ?
Quanti anni, quanti soldi servono per costruire una societa’ a prova di fallimento ? A quanto pare non bastano mai, se vengono male investiti.
Le banche sono sicure ?
Cosa c’e’ di sicuro al mondo ?
Due cose.
Le tasse e la morte.
Gli istituti di credito non godono di un’ottima fama in questo momento. Negli ultimi anni hanno effettuato investimenti ad altissimo rischio (derivati) e concesso mutui a soggetti con rischio di insolvenza, mandando in fumo i soldi dei risparmiatori.
Se un soggetto (in questo caso la banca) presta soldi a uno che ha un lavoro precario, sta rischiando che non glieli restituisca piu’ indietro.
Se questo prestito e’ stato fatto utilizzando soldi di migliaia di persone che hanno lavorato tanto per metterli da parte, ecco che giustamente in caso di mancata restituzione ci sarebbe qualche problema con migliaia di persone…
Anch’io anni fa ho prestato 10.000 lire a un mio amico che non me li ha mai restituiti.
E’ colpa sua ? ho sbagliato io a prestarglieli ? Dovevo chiedergli qualche garanzia ?
Quando si fa un prestito o un investimento, bisognerebbe accertarsi della capacita’ di restituzione del prestito del soggetto a cui si prestano i propri soldi.
A quel punto non bastano miliardi di euro a coprire prestiti che non andavano fatti.
Ma la banca chi e’? Un’entita’ astratta o un gruppo di persone?
Che tipo di persone sono coloro che compiono queste operazioni ?

Sapete cosa sono i derivati ?
Scommesse sul prezzo futuro di un certo bene.
Scommesse, nient’altro che scommesse.
Voi affidereste i vostri risparmi a uno che li gioca in scommesse ?

Ok, abbiamo capito che e’ meglio rivolgersi altrove per vivere di rendita.
In rete e’ possibile trovare siti che calcolano quanti soldi servono per vivere di rendita con tabelle predefinite, preconfezionate, costruite su orizzonti temporali anche di 30 anni.
Questi calcoli richiedono capitali anche di 700.000 euro e che uno debba aspettare 30 anni per guadagnare senza lavorare
Queste tabelle si possono applicare a tutti ?

Questo blog e’ nato per dimostrare che e’ possibile realizzare sogni. Adesso.
Io voglio vivere di rendita ora, non tra 30 anni.
Perche’ devo aspettare di essere vecchio per raggiungere la liberta’ finanziaria ?
E’ possibile vivere da subito di rendita senza enormi capitali ?

Se prendiamo come riferimento le spese mensili e l’obbiettivo e’ costruire entrate automatiche almeno pari ad esse, tutto il resto non ci deve interessare (mutuo, bollette, seguire le offerte dei discount, seguire le offerte dei cellulari, risparmiare su tutto, ecc.)
Non servono capitali enormi.
E’ sufficiente pensare ogni giorno a come portare a casa la pagnotta.
So cosa significa pensare ogni giorno a come guadagnarsi da vivere : se sei abituato a ricevere uno stipendio a fine mese, non ti viene neanche da pensarlo.
Ma a fine giornata, chiediti cosa hai fatto oggi per costruire entrate automatiche.

Non basta.
Potresti avere uno stipendio da favola, e pensare a come diventare ricco, ma finche’ non lo sei dentro, non sarai mai ricco.
Potresti fare le piu’ belle teorie su come vivere da nababbo, ma se non agisci come fa il nababbo, le tue teorie da sole non ti cambieranno la vita.
I soldi non ti cambieranno la vita.

Quindi, quanti soldi servono per vivere di rendita ? Zero.
Non dipende dalla cifra, dipende da te.
Se avrai la pazienza di seguirmi, ti dimostrero’ che non esiste una somma che possa andar bene a tutti, perche’ a me potrebbero bastare 10.000 euro , a te 50.000 , percio’ dipende da te ,dalla tua situazione, da come pensi e da come agisci.

Settimana scorsa io e mia moglie volevamo andare al cinema , ma non sapevamo che film vedere, cosi’ mia moglie ha optato per ‘Django Unchained’ , l’ultimo film di Tarantino.
Non mi sta molto simpatico il regista, ma contiene parecchie scene di trattative a livello avanzato, in situazioni estreme : roba da prendere appunti.
Lo consiglio a chiunque volesse imparare l’arte della negoziazione.
Un bel corso sulla negoziazione al costo di 6,80 euro.
E chi se lo immaginava ? Il film non l’ho neanche scelto io.
Dipende da come guardi le cose.
Dipende da come guardi la vita.
Dipende da te.

La prossima settimana faro’ un po’ di giri presso le agenzie immobiliari della mia zona.

Puoi creare la vita che vuoi

Negoziazione , con la chiave giusta e’ possibile aprire qualsiasi porta. La camera da letto.

Quando dico che e’ importante saper negoziare , non lo dico solo per uscire dalla corsa del topo, ma questa puo’ essere un’abilita’ utile in moltissimi ambiti della vita di tutti i giorni.
Se ci pensate bene noi abbiamo molte occasioni di negoziazione ogni giorno : con il capo per l’aumento di stipendio, con la moglie per scegliere il colore delle pareti, con il vigile per evitare la multa :)

Vuoi sapere come guadagnarci dal cambio di mobili di una camera da letto, attraverso la negoziazione ?
Seguimi nel mio discorso.

Dovendo ottimizzare gli spazi in casa, ho avuto la necessita’ di cambiare i mobili della camera da letto con l’obbiettivo di aumentare la capienza totale e sfruttare il piu’ possibile il volume a mia disposizione.
Il secondo obbiettivo era riuscire a dare via i vecchi mobili ricavando qualcosa.

Per il primo obbiettivo io e mia moglie ci siamo posti il vincolo di non spendere troppo per questi mobili perche’ non sappiamo quanto tempo staremo ancora nella nostra casa attuale.
Non e’ certo la casa dei nostri sogni, quindi non abbiamo intenzione di investirci troppo.

Quindi la nostra attenzione si e’ concentrata su due grosse catene di vendita per abbassare i costi.
La soluzione finale e’ un buon mix tra risparmio e qualita’.
Ma non e’ di questo che voglio parlarti.

Avevo sul groppone i vecchi mobili (lasciati in dotazione con la casa dall’ex proprietario della casa), che vecchi non erano, poiche’ erano ancora in ottimo stato e di design classico , quindi abbastanza attuale, come tutte le cose classiche.
Insomma, la soluzione piu’ immediata era buttarli in discarica, ma mi sembrava proprio uno spreco.
Se vuoi diventare ricco, se vuoi raggiungere la liberta’ finanziaria, e’ bene che impari a far fruttare le cose che hai a portata di mano , a tirar fuori ulteriore valore dal valore, percio’ mi son chiesto : come posso ricavare qualcosa da questi mobili ?

Cosi’ , di ritorno da una bella gita domenicale con mia moglie, con in testa questi pensieri , sono capitato per caso davanti a un mercatino dell’usato
Era proprio quello che faceva al caso mio !
Mi sono fermato al volo.
Adoro l’universo. :)

Li’ dentro ci trovi di tutto : mobili vecchi della nonna, persino la pianola anni ’80, bambole, fumetti, radio antiche, hai presente quelle rivestite in legno ?
Sono andato alla ‘reception’ (in realta’ era solo un bancone di legno eheh) e mi sono preparato a negoziare col gestore.
Gli ho chiesto se mi ritiravano i mobili, mi ha detto che gli serviva qualche foto.
Fortunatamente avevo con me la fotocamera su cui ne avevo memorizzate un paio.
I mobili erano in ottimo stato, ma la loro stima per il prezzo di vendita era intorno ai 300 euro, mentre io contavo di venderla almeno a 500 euro.
Avrei dovuto trattare sul prezzo, ma quando mi ha chiesto dove abitavo, risultava essere troppo lontano per loro, cosi’ la trattativa e’ morta prima ancora di nascere.

I giorni seguenti ho parlato ai miei circa le mie intenzioni di vendere la camera da letto, per capire come avrebbero reagito, e soprattutto per capire se i miei mobili potessero rappresentare un’opportunita’ non solo per me, ma anche per loro.
E’ da un po’ di tempo che anche loro vogliono cambiare i mobili della loro camera, ma mi hanno risposto che sono alla ricerca di una camera nuova , non usata come la mia.
Quindi anche l’ipotesi di darla ai miei si e’ frantumata abbastanza rapidamente.
In realta’ non hanno fatto nulla di concreto per cercare i nuovi mobili e ho visto i miei un po’ indecisi quando gli ho chiesto se volevano prendere i miei.
In effetti i miei mobili erano davvero nuovi, quindi avrebbero soddisfatto il loro obbiettivo.
L’ostacolo che dovevo abbattere o aggirare era il loro pregiudizio nei confronti di una camera di seconda mano.
Cosi’ non mi sono arreso.
Io penso che la negoziazione sia un’arte e che non la si debba limitare a un singolo incontro o una chiacchierata o a una telefonata, ma si possa svolgere anche su un’arco di tempo piu’ lungo.

Nelle settimane seguenti ho iniziato a spargere la voce, per cercare di venderla al primo acquirente che mi si fosse presentato.
Come trovare l’acquirente ?
Ne ho parlato ad amici e colleghi.
Uno di loro, proprio in quei giorni stava cercando i mobili per la camera e voleva risparmiare il piu’ possibile.
Allora gli ho proposto di comprare i miei, gli avrei fatto risparmiare un po’ di soldi.
Mi ha risposto che non era interessato a mobili usati, voleva comprare mobili nuovi al negozio.
Con me avrebbe fatto sicuramente un affare, ma devo aver sbagliato qualcosa nella proposta perche’ non ha neanche voluto vedere le foto :)

Tramite un collega , ho saputo che un suo conoscente era interessato ai miei mobili e gli avrebbe fatto sapere, dopo essersi consultato con la moglie.
Finalmente un acquirente : Wow !
Sono andato ad accennarlo ai miei, ma la situazione era cambiata : ora anche loro erano intenzionati a prendere i miei mobili.
Non avro’ mai la controprova , ma sospetto che si siano decisi nel momento in cui gli ho fatto presente che avevo trovato un acquirente.

Ovviamente ai miei gliel’avrei lasciati gratis, dopo tutti i sacrifici che hanno fatto per crescermi, ci manca pure che gli faccio pagare i mobili
Pero’ rispetto a qualche settimana prima, ora avevo in mano piu’ carte per fare il mio gioco e in ogni caso ci avrei guadagnato.
Sia che l’avessi venduta al conoscente del mio collega, sia che l’avessi regalata ai miei.

Voi direte, “si vabbe’ dove sta il guadagno nel regalarla ai tuoi ?”

Fai bene attenzione, quando dico di ricavare qualcosa non pensare solo ai soldi.
Ti ho gia’ accennato qualcosa riguardo le ricchezze non tangibili in questo ARTICOLO (“Uscire dalla corsa del
topo : quanto sei ricco ? quanto devi diventare ricco per uscirne ?”)
Il fatto che non siano tangibili, non vuol dire che non esistano, esistono eccome !
Se non le vedi, e’ solo perche’ non le hai messe a fuoco.
Quando non vedi bene cosa fai ? Ti metti gli occhiali , giusto ?
Ecco, devi fare la stessa cosa quando pensi che non ci siano possibilita’.

Alla fine l’acquirente non si e’ piu’ fatto vivo, e ho regalato i mobili ai miei.
Cosi’ loro hanno avuto mobili nuovi a costo zero e gli ho risolto un problema.
Tutti sono usciti soddisfatti da questa negoziazione.
Avrei potuto buttarlo subito in discarica, anziche’ fare tutti ‘sti sbattimenti per regalare i mobili e non ricavarci neanche un euro.
Sono proprio un idiota.

Hai capito dove sta la mia ricchezza ?
Sii parte della soluzione e non del problema.

Crea la vita che vuoi.

Come cambiare la sfortuna in fortuna

Ieri mentre lavoravo mi si e’ rotta l’asticella degli occhiali.
Spezzata cosi’, all’improvviso.

Nel pomeriggio mi e’ anche venuto un dolore lancinante al ginocchio stando seduto.
Ci si puo’ infortunare da fermi ?

In piu’ aspettavo una telefonata dall’officina che non e’ arrivata.
Mi dovevano far sapere se avevano trovato un paio di gomme a buon prezzo per la mia macchina.

Tra due giorni mi scade la revisione, e con la macchina ci dovro’ passare le vacanze tra due settimane, ma il meccanico mi dice ‘uhm…con queste gomme non la passi la revisione’
Sara’ vero ?
E’ importante che certi pareri arrivino da persone disinteressate perche’ il meccanico spingera’ quasi sicuramente per farti cambiare le gomme anche se sono nuove, l’olio, le lampadine, i tappetini, qualsiasi cosa, pur di guadagnarci, quindi non e’ attendibile.
Non c’e’ nulla di male in questo.
Lui fa il suo mestiere.
Io faccio il mio, che e’ quello di ‘strappare’ un ottimo prezzo (per me ovviamente), e un buon affare per il meccanico.
Non cerco mai di fregare le persone, perche’ ritengo che chi mi offre un servizio vada in qualche modo ricompensato.

Piu’ di una persona (che non aveva nessun interesse) aveva notato lo stato delle mie gomme, quindi il meccanico e’ sincero : mi tocca anche cambiare le gomme.

Due giorni fa avevo anche contattato un altro meccanico ‘B’ , giusto per comparare i prezzi e scegliere quello che mi dava un servizio migliore.
Lunedi sono andato li’ alle 18.30 e la segretaria non ha saputo dirmi nulla perche’ non c’era il titolare.
Mi ha detto di passare alle 18
Ieri sono andato li’ alle 18 e il titolare ha dato alla segretaria la misura delle gomme, ma lei non e’ riuscita a trovare nulla.
Capisco che la mia macchina monta gomme particolari 225/45 , ma su internet le trovi.
Niente da fare, mi avrebbe chiamato stamattina.

Visto che erano solo le 18.30 son tornato dal meccanico ‘A’ e gli ho fatto presente che aspettavo la sua telefonata.
In pochi minuti mi ha trovato due gomme a 95 euro l’una.
In realta’ aveva gia’ scritto 95 x 4 , io gliel’ho fatto correggere in 95 x 2.
Devi sempre stare attento quando si tratta dei tuoi affari.
Conducili dove vuoi tu.

Direi che la disponibilita’ del meccanico ‘A’ e’ stata premiata.
Lui si e’ portato a casa il lavoro e io raggiunto il mio obbiettivo che era di stare entro i 100 euro a gomma.

Dopodiche’ sono andato a correre e mi e’ passato il dolore.
Via i pensieri, via il dolore.

Ho anche pensato che la rottura dell’asticella degli occhiali sia un’occasione per prendere una montatura nuova , visto che era da un po’ che volevo sostituirla.
Potere della volonta’ ? :)

Stamattina mi ha chiamato il meccanico ‘B’, e la sua segretaria mi ha detto che ha trovato le mie gomme.
360 euro la coppia.
No grazie.

Tra 15 giorni rivedro’ la mia futura sposa, e questo pensiero mi riempie di gioia piu’ di ogni altra cosa.
Mi piace.
,)

Crea la vita che vuoi.

Andare oltre i propri limiti e’ possibile.


L’altro giorno un articolo su corriere.it ha catturato la mia attenzione :

“Senza gambe conquista il Kilimangiaro”
“Spencer West, privo degli arti inferiori per una malattia genetica, scala la montagna più alta d’Africa con le mani”

Cosa sarebbe successo al sogno di questa persona se avesse pensato ‘non ho le gambe, e solo quelli con le gambe possono scalare le montagne’

‘Non ho’ , ‘non posso’, sono pensieri fortemente limitanti per chi desidera realizzare il suo sogno.
Per Spencer West, pensare che solo chi ha le gambe possa scalare la montagna era evidentemente una visione limitata per affrontare il problema e quindi un ostacolo per realizzare il suo sogno.

Il mio sogno non e’ scalare il kilimangiaro (almeno non per ora :) )
Il vostro sogno qual e’ ?
Il mio sogno si chiama liberta’ finanziaria , di cui la negoziazione e’ uno dei tanti mezzi per realizzarlo.

Se prestiamo attenzione , e’ possibile negoziare nelle situazioni piu’ impensabili.

E’ estate, oggi c’e’ un sole stupendo, i pensieri volano gia’ verso le spiagge e l’agognata vacanza
Avevo previsto di spendere in totale tra i 300 e i 400 euro per andare in Sardegna in nave (sistemazione poltrone) con la mia sposa.
Stavolta la questione si presentava difficile perche’ per un mio errore di distrazione, la spesa e’ salita a 600 euro.
Dopo aver negoziato, ho ottenuto per soli 300 euro un viaggio in nave A/R per la Sardegna per due persone, in alta stagione, sistemazione in cabina sia andata che ritorno. Niente male !

L’altro giorno nella casella della posta trovo una busta con il logo di Trenitalia.
Dentro c’era un foglio con appiccicata la cartafreccia che ho richiesto.
Tra le varie cose c’e’ scritto ‘in caso di smarrimento avvisaci subito : te ne consegneremo immediatamente una nuova’
Considerando che la richiesta della cartafreccia l’ho fatta un anno fa, secondo i parametri di trenitalia gli risultera’ consegnata immediatamente ?
:)

Negoziazione. Cosa potresti fare con 500 euro ?

Il soggiorno romano ha portato frutti :
- una nuova collaborazione di lavoro
- tanto sole
- una negoziazione andata a buon fine
- tanto cibo di qualita’
- tanto amore
- tanto relax

Questa si’ che e’ ricchezza vera.

Dal finestrino di un vagone quasi deserto , ho visto mezza Italia.
Ho visto il patrimonio che abbiamo fra le mani.
Ho visto ettari di boschi, e colline coltivate a vigneto, praterie di grano dorato.
Mi piacerebbe avere un casale da quelle parti.
Ho visto anche prati distrutti da strade in costruzione (a che servono nuovi nastri d’asfalto oltre a quelli che gia’ abbiamo ?), montagne lacerate dalle cave di estrazione materiali per costruire nuove infrastrutture che non ci serviranno.

Come ho accennato, sto portando a termine i preparativi per il mio matrimonio, insieme alla mia dolce futura sposa.
Una cosa fondamentale e’ la scelta del fotografo.
Dopo essersi presentato in ritardo (quindi un punto a suo sfavore, da tener conto nel caso la trattativa si mettesse male per noi), ci ha introdotti nel suo studio.
Una stanza dai muri un po’ scrostati, un divano vecchio, odore di calcinacci tutt’intorno.
A dispetto del suo studio, le sue fotografie sono di ottima qualita’.
Mentre ci illustra alcuni album, ci racconta che durante la notte appena trascorsa qualcuno si e’ introdotto nel suo studio , rubandogli alcuni costosi obbiettivi e attrezzature.
Ascolto , ma osservo anche, ed e’ strano che non ci sia del dispiacere sul suo viso

Non ho modo di verificare se sia vero o meno, percio’ decido di non farmi coinvolgere.
A noi due piacerebbe un album classico con le foto centrate in ogni pagina.
Per il servizio e l’album ci chiede 800 euro.
Ci mostra anche un bell’album stampato in digitale, di quelli che vanno di moda ultimamente, tipo book, con alcuni effetti che potrei fare anche io con photoshop.
Ci chiede 1300 euro se vogliamo l’album digitale.
Quindi la differenza tra i due tipi di album e’ di ben 500 euro !
Quante cose potete fare con 500 euro nella vostra tasca ?
In alcuni casi , con 500 euro ci si puo’ fare una bella vacanza al mare.
Se non negoziate, la vacanza al mare se la fa il fotografo al posto vostro.
E voi ? come li spendereste 500 euro ?

Dopo aver negoziato siamo riusciti a portare a casa l’album digitale a 1000 euro.
Altri 300 euro guadagnati senza usare denaro.
Yess !

Come e’ possibile tutto cio’ ?

Ora dobbiamo solo decidere quale dei due album acquistare. ,)

Al ritorno il mio treno ha fatto ritardo, ma solo di 15 minuti, altrimenti saltava fuori pure l’indennizzo … vabe’ non si puo’ avere tutto dalla vita :D

Saper negoziare

In questi giorni, sto leggendo un libro molto interessante, ‘l’arte di negoziare’ ed e’ stato scritto da due professori dell’universita’ di Harvard.

Ritengo che l’abilita’ di saper negoziare sia fondamentale per chi voglia arrivare alla liberta’ finanziaria, sia come autonomi (A) o titolari di impresa (T) o investitori (I) qualora volessimo strappare un ottimo prezzo per acquistare un oggetto che ci serve, un contratto migliore con un fornitore, o un finanziamento con una banca oppure un buon affare con un potenziale partner.

Negoziare e’ un’arte ? Io quando pensavo all’arte mi venivano in mente la pittura o tutt’al piu’ la musica , o le mie creazioni col pongo :)

Invece ogni giorno non facciamo altro che negoziare !
Tra marito e moglie per decidere dove andare in vacanza, tra capo e dipendente per l’aumento di stipendio, tra amici per formare due squadre di calcio.
E saperlo fare, riuscendo a soddisfare sia noi che la controparte, e’ una vera e propria arte.

negoziazione

Nel libro c’e’ scritto da tenere sempre presente alcune cose tra cui :
- evitare la trattativa di posizione
- scindere le persone dagli interessi e di focalizzarsi su questi ultimi.
- essere morbidi con la persona e duri con il problema.

Non e’ stato facile, ma ieri sono riuscito per la prima volta a uscire vincitore da una trattativa e la cosa bella e’ che mi sono pure divertito nel farlo !
E pensare che per anni non sono riuscito a ottenere neanche uno sconto di 10 centesimi dai venditori ambulanti. :)

Penso che continuero’ a leggere il libro…