Monthly Archives: gennaio 2016

Aggiornamento rendite

Dopo qualche appuntamento e selezione, finalmente abbiamo un nuovo inquilino per il nostro appartamento.

Le rendite aggiornate a gennaio 2015 diventano cosi’ :

Casa 1 : 500 euro (101 netti)

Casa 2 : 700 euro (486 netti)

Conto deposito : 95 euro netti

Conto poste : 13 euro netti

Totale rendite lorde : 1308 euro
Totale uscite Gennaio : 1540 euro
Liberta’ finanziaria Gennaio : 84,9%

Bad bank

Accordo sulla bad bank raggiunto.

Mi sa che scaricheranno i crediti deteriorati sulla gente…ho come questa sensazione.

Intanto viaggiamo col fardello di 2000 miliardi di debito, ma il governo ha spostato l’attenzione sulle unioni civili…

Obbiettivi per il 2016

In questi giorni sto cercando di definire i miei obbiettivi per il 2016.

Obbiettivi economico-finanziari sono la liberta’ finanziaria e il cashflow.
Voglio fare meglio del 2015.

Nei prossimi giorni pensero’ anche a obbiettivi di salute , di investimento, di ricchezza, di cultura , mentali e spirituali.

Allo stesso tempo non voglio ingabbiare gli obbiettivi dentro 12 mesi, perche’ magari arrivano al 13esimo mese e se cosi’ fosse l’avrei raggiunto lo stesso. 1 mese in piu’ per raggiungerlo non mi cambia la vita.

Forse…

La grande scommessa

Ieri ho visto al cinema “La grande scommessa” .

Racconta la storia di alcuni speculatori visionari che 2 anni prima del crollo dei mutui subprime negli Usa scommettono sul crollo del sistema , che puntualmente si verifica e li fa diventare ricchi.

Il film mi e’ piaciuto molto, avevo letto le recensioni ma ha superato le mie aspettative.

Ho avuto conferma ancora una volta, semmai ce ne fosse bisogno, che diventare ricchi e’ questione di intelligenza e buon senso, non si impara sui banchi di scuola.

Molto tecnico, adatto a chi mastica la materia economico- finanziaria, ma fa capire un sacco di cose sui derivati e sulla deriva della finanza, ormai slegata dall’economia reale, capace pero’ di mettere in ginocchio mezzo mondo e buttare sulla strada milioni di persone.

Tra l’altro il personaggio di Michael Burry , in cui mi ci ritrovo moltissimo, e’ coinvolto in alcune scene che ho vissuto realmente nella mia vita.

Bilancio 2015

Ed eccomi qui di nuovo su queste pagine per fare finalmente un bilancio di cio’ che e’ stato il 2015 per me e la mia famiglia.

Potrei dividere l’anno appena concluso in due parti.
La prima parte , grosso modo da gennaio a luglio e la seconda parte da agosto a dicembre.

Questi due periodi sono stati determinati (ahime’) dalle tasse e dal cambio di inquilino (che ha comportato 1 mese e mezzo di sfitto) proprio nella seconda meta’ dell’anno.
Tradotto : cashflow in positivo nella prima parte dell’anno e in rosso per la seconda parte.

Avevo messo in preventivo che quest’anno avrei dovuto pagare la cedolare secca al 21% per i redditi da affitto dell’anno scorso (2014), ma purtroppo non avevo fatto i conti con l’ACCONTO della cedolare secca per l’anno in corso.
E non avevo previsto la restituzione del bonus di Renzi , quello da 80 euro per intenderci: i redditi da affitto fanno cumulo con i redditi da dipendente e superano il tetto massimo per avere diritto al bonus.

Ma come ? Per la cedolare secca i redditi da affitto non fanno cumulo e per il bonus-Renzi si ?
Stranezze del fisco italiano…mah !

80 euro moltiplicato per tutti i mesi in cui mi e’ stato accreditato ha dato come risultato ben 640 euro !

La somma totale delle tasse e’ stata di 3000 euro :
1200 – cedolare secca 2014
1200 – acconto cedolare secca 2015
640 – restituzione bonus Renzi

In sostanza le ultime due voci non le avevo messe in conto, quindi mi son ritrovato 1840 euro di spese in piu’ non previste.

Nonostante questo, ho chiuso l’anno con il 44% di liberta’ finanziaria, sostanzialmente lo stesso dell’anno prima.
L’obbiettivo che mi ero posto era di incrementare questa percentuale, quindi obbiettivo mancato.
Pero’ considerando che l’ho ottenuto con 1800 euro di spese in piu’ (non previste) posso dirmi ottimista per il 2016, visto che non dovro’ pagare la cedolare per il 2015 poiche’ l’ho gia’ anticipata.

Una domanda mi sorge spontanea : ma a te sembra giusto che si debbano pagare le tasse PRIMA che uno abbia percepito il reddito ?

Vediamo i miei numeri dell’anno che si e’ appena chiuso.

Read more »