Fai lavorare i soldi al posto tuo

Spesso ho detto ‘fai lavorare i soldi al posto tuo’

Non e’ un concetto immediato da capire, specie se per anni hai mandato curriculum in giro per trovare un “posto” di lavoro a 10 euro/ora.
Credo che quello che ho deciso di fare con la surroga del mutuo, possa spiegare molto bene cosa intendo per ‘fai lavorare i soldi al posto tuo’

Per illustrare il mio ragionamento devo tornare indietro di qualche mese fa, quando la rata del mutuo (600 euro) e il canone d’affitto della casa in cui viviamo (720) , ci succhiavano via gia’ al primo giorno del mese piu’ di 1300 euro.

Praticamente pronti via, ogni mese partivamo gia’ con 1300 euro in meno, che poi recuperavo nel corso dei successivi 30 giorni con stipendio , affitti e interessi del conto deposito.

Quando in primavera mi son deciso a fare due rimborsi di 10K ciascuno, la rata e’ scesa fino a 471 euro.
In questo modo al primo del mese dovevamo sborsare non piu’ 1300 euro, bensi ‘solo’ 1100 euro.

Che fare con il denaro risparmiato ?
Decisi di metterlo nel conto deposito: avrebbe generato ulteriori interessi.

Il mese scorso ho finalmente effettuato la surroga. 11 mesi di pazienza , che sono stati ben ripagati.

Ora la rata e’ scesa a 270 euro e al primo del mese dobbiamo sborsare solo 990 euro (270 mutuo + 720 affitto)
Anche questi soldi risparmiati ho deciso di metterli nel conto deposito: ogni mese sul CD sposto piu’ di 300 euro che generano ulteriori interessi, dandomi dei guadagni senza che io debba andare a lavorare.

Prima dovevo lavorare per pagare quei 300 euro alla banca ogni mese. Ora questi stessi 300 euro rimangono nelle mie tasche e mi generano interessi attivi.

I soldi stanno lavorando al posto mio.

In pratica ho trasformato parte del mutuo, il risparmio ottenuto sulla rata mensile che prima era parte di una voce di spesa ora e’ diventato un attivo.
Non e’ un caso che siamo gia’ a meta’ mese e la mia liberta’ finanziaria sia schizzata verso un ottimo 82%.
Il mese non e’ ancora finito, pero’ il primo traguardo del 100% si avvicina…

 

{ Lascia un commento ? }

  1. Francesco

    Ciao Luca,
    sono pienamente daccordo con te. I tuo agire e’ corretto, ma mi sono perso un pezzo. I 10K + 10K che hai versato per ridurre il mutuo da dove sono arrivati?
    Forse l’ ho hai gia detto e me lo sono perso…

  2. Francesco

    Grazie tutto chiaro. I soldi che non costano o che costano meno di quanto rendono sono una marcia in piu’. Uniti al tempo che hanno per lavorare e creare interesse composto allora diventano il motore della crescita finanziaria. Bella mossa!

  3. Fabio

    I genitori sono una rendita automatica?
    Direi solo un caso del destino, magari vai a pranzo da loro una domenica in più ed il mutuo si ridurrà ulteriormente (personalmente eviterei di citare gli aiuti familiari come un successo, qualora i tuoi ti regalassero qualche milione, cosa che mi auguro per te e per loro, di cosa parleremmo?)
    I risparmi creati con il lavoro a reddito fisso pure?
    Proprio la rendita che hai ridotto con il part time!

  4. pino

    cioè fammi capire…..ti sei fatto prestare 20k dalla mamma e li hai buttati nel mutuo di una casa che sarà tua fra 30 anni….potevi farteli dare tutti, estinguere il mutuo e poi ridarli ai tuoi in comode rate trimestrali……in fondo ti sei preso un anticipo sull’eredità

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>