Monthly Archives: giugno 2015

azionario: compra basso

le unicredit son precipitate a 5,995 euro.

le ferragamo son scivolate fino a 27,49 euro.

in questo momento sono in perdita virtuale di 300 euro.

ignoro questa perdita ,che e’ solo virtuale e mi concentro sui prezzi: mi sembra che ci siano i saldi :)

E siccome non credo che il teatrino greco possa contrastare il QE europeo e il rialzo dei tassi americano imminente, ho comprato ancora un po’ di azioni di entrambe.

se non compro quando i prezzi sono bassi quando dovrei comprare? :)

ovviamente e’ ancora solo una simulazione.

Vediamo che succede.

Risultato di questi mesi di simulazione di investimento azionario

Pubblico i dati della simulazione di investimento azionario, iniziata il 9/4/2015.

Non ho ancora venduto, ne’ disinvestito alcuna somma.
Il risultato finora e’ negativo : -32 euro corrispondenti a -0,75% di rendimento sulla somma investita.

Il bello e’ che in questi mesi era sceso fino a -300 euro, sfiorando il -10% di perdita, ma non vendendo nulla in realta’ non ho perso nulla.

Ho aspettato e comprato quando il prezzo delle azioni e’ sceso e ho recuperato quando il prezzo e’ tornato a salire.

 

Div. Valore Attuale Valore Iniziale P/L P/L % Liquidità Analisi Dep. Modifica Dep. Cancella Dep.
EUR 4272.62 4305.025 -32.405 -0.75 % 4246.97 Analisi deposito Modifica deposito
Nome Mer Ultimo Div. Q.tà Valore Costo Medio Costo Invest. P/L P/L %
Unicredit MI 6.46 EUR 403 2603.38 6.337 2553.795 49.585 1.94 %
Salvatore Ferragamo MI 28.78 EUR 58 1669.24 30.1936 1751.23 -81.99 -4.68 %

investimenti azionari – avanti con la sperimentazione e l’apprendimento

Le unicredit son passate in pochi giorni da -5% a +2%, facendo lievitare il mio investimento da -200 euro a +65 euro.
Il giorno in cui son crollate a 6 euro ne ho comprate un po’, abbassando il prezzo medio del mio investimento da 6.44 euro a 6.335 euro.

Ieri son salite fino a 6.5 .

Se non ne avessi comprato un po’ quando son scese a 6, il prezzo medio sarebbe rimasto a 6,44, facendomi guadagnare solo l’1% anziche’ il 2%.

A differenza del passato, mi son fatto forza (del resto e’ solo una simulazione, non ho nulla da perdere)e ho comprato quando stavano scendendo e direi che questa mentalita’ ha pagato.
Ovviamente l’ho fatto perche’ avevo scommesso su un futuro rialzo delle azioni nonostante la Grecia.
Non credo molto alle favole che ci raccontano i governi e i giornali.
Read more »

Liberta’ finanziaria maggio 2015

A che punto sono con la liberta’ finanziaria ?

Maggio e’ andato meglio di Aprile.

Ho chiuso al 52%, che e’ nettamente meglio del 44,8% di Aprile.

La media da gennaio a oggi e’ 51%.
Nei primi 5 mesi dell’anno scorso avevo una media del 46,3% quindi sta andando meglio di un anno fa, sono in linea col mio obbiettivo.

La liberta’ finanziaria e’ migliorata rispetto al mese scorso grazie al contenimento delle spese.
Ho potuto spendere di meno per mia figlia, ma soprattutto ho speso di meno per la casa. Ad Aprile abbiamo acquistato un po’ di mobilia.
Una differenza di ben 400 euro di uscite e’ valsa piu’ di 7 punti percentuali di liberta’ finanziaria.

Ora dovro’ cercare di diminuire ulteriormente una spesa che non porta alcuna utilita’ alla famiglia, ma che serve solo a foraggiare la banca: il mutuo.

Troppi soldi continuano a essere prelevati dallo stato. Dov’e’ la ripresa?

Maggio e’ stata un’emorragia

E a giugno continua.

Ho gia’ pagato 5000 euro al dentista e ora e’ tempo di adempimenti fiscali.
Ieri ho completato le modifiche al mio 730 precompilato.

Ho scoperto che la cedolare secca il primo anno la paghi sia per l’anno precedente che per l’anno in corso.
Il motivo di questo meccanismo e’ incomprensibile.

Praticamente anziche’ il 21%, quest’anno la dovro’ pagare il doppio, quindi 21 x 2 = 42% di tasse.
Nel mio caso dovro’ pagare circa 2200-2300 euro.

Ma non e’ finita qui.

C’e’ l’IMU, la TASI, la TARI.

Altri 2000 euro.

Stai tenendo i conti ?
Dentista, cedolare secca, IMU, TASI, TARI…la somma sfiora i 10.000 euro.
Ora, tu dirai ‘beh potevi sceglierti un dentista piu’ economico’.
Infatti non mi voglio lamentare del dentista, anche se certi costi mi sembrano un tantino esagerati, pero’ fatti miei, l’ho scelto io.

Continuo a pensare al 42% di cedolare secca…praticamente devo anticipare allo stato un anno di tasse.
E se l’inquilino se ne va prima della fine dell’anno ? E se la casa mi rimane sfitta ? Come me le ridanno indietro le tasse che ho anticipato ?

E poi una domanda continua a frullarmi in testa : perche’ devo anticipare un anno di tasse ?

Non trovo risposta…e mi sento un po’ tartassato.
Tutto questo stride con i titoli che leggo in questi giorni sui giornali : ‘la ripresa c’e”
Renzi & c sono euforici perche’ la situazione sta migliorando.
Vediamo un po’ se sta migliorando :

Read more »