Monthly Archives: gennaio 2014

Record !

Il blog ha raggiunto 1563 visitatori questo mese.
Il massimo mensile raggiunto in precedenza era intorno a 1200 e il mese non e’ ancora terminato: RECORD !  :-)

Mi si sono bruciati due portatili in due giorni. Record….  :-(
Ora dovro’ capire -SE- e -COME- ripararli.

Contratto firmato

Contratto firmato.

L’inquilino mi paghera’ regolarmente o smettera’ gia’ dalla prima rata?
In caso di problemi si rendera’ reperibile o mi fara’ impazzire?
Tanti sono i dubbi e le domande a cui trovero’ risposta strada facendo.
C’e’ il rischio di dover sborsare un sacco di soldi oltre al mutuo e la tentazione e’ quella di lasciare tutto com’e’ per non peggiorare le cose.
Scegliere il male minore (pagare il mutuo e lasciare sfitto l’appartamento) fugherebbe un sacco di dubbi, ma ormai il dado e’ tratto.
Di fronte all’ignoto si cercano sicurezze, e’ umano.

La ricerca di sicurezze non deve pero’ paralizzarci nell’azione verso la realizzazione dei nostri obbiettivi.
Mettere in affitto la casa e’ un’opportunita’ per aggiungere ulteriori entrate automatiche al mio flusso di cassa (cashflow).
Rinunciarci significa rinviare ulteriormente l’appuntamento con la liberta’ finanziaria e l’indipendenza economica.
Significa rimanere volontariamente nella ruota del topo: non me lo perdonerei mai.

Ci saranno sicuramente problemi, molti dei quali del tutto nuovi con cui mi dovro’ misurare, ma indietro non si torna.
Piuttosto aspettero’, modifichero’, aggiustero’, trattero’, utilizzero’ di volta in volta gli strumenti che avro’ a disposizione per raggiungere gli obbiettivi prefissati.
Dopodiche’ succeda quel che succeda.

Alla fine nulla e’ davvero immutabile, a tutto c’e’ rimedio finche’ manteniamo la cosa piu’ preziosa: noi stessi.
La vita ci obbliga ad andare avanti e noi dobbiamo farlo con il cuore e con passione, certo, ma senza mai perdere la testa.

Ieri notte dopo cena avevo gia’ abbandonato i pensieri: portavo gli ultimi scatoloni nella nuova casa.
Le strade erano deserte.
La sensazione era quella di chi salpa all’avventura, che non sa esattamente come arrivera’ a destinazione, ma sa che deve farlo.

Vivere o morire.

Nuove sfide da vincere non fanno altro che rafforzarmi per arrivare al sogno.

Finanze personali: quanto denaro riesci a gestire?

Quando denaro riesci a gestire?

Tra cauzioni, canone di locazione, nuovi mobili e lavori di manutenzione.
Tra spese gia’ effettuate e che dovro’ affrontare.

In due mesi ho potuto gestire svariate uscite per un totale di 6.000 euro con un conto di appena 5.000 euro.

E non e’ che non avessi quella somma. Ho altri conti che non ho voluto toccare perche’ volevo mettermi alla prova per vedere se riuscivo a gestire spese superiori al mio conto corrente grazie alle trattative con i creditori.

Direi che l’esperimento e’ riuscito.

,)

PS.: mai lasciare la carta di credito alla moglie
PS2.: mai lasciare un assegno firmato in bianco alla moglie

Lavori in corso

Cucina (quasi) montata.
C’e’ stato un imprevisto che secondo me non era un imprevisto…

Ho dato le coordinate a mobiliere e idraulico.

Ora posso pensare alla camera da letto.

Ministro senza portafogli

1 volta ogni 6 mesi esco di casa senza portafogli (e quindi senza documenti)
Oggi e’ una di quelle!

La notizia positiva e’ che ho completato la prima parte del trasloco, come previsto, nonostante la pioggia torrenziale.

To do or not to do

- fare volture
- fare scatoloni
- fare trasloco
- asciugare bagno
- rifare muro esterno bagno :(
- comprare mobili per camera da letto
- scegliere mobili per camera da letto
- discutere con mia moglie per scegliere mobili per camera da letto
- comprare mobili per camera da letto :)

Time fly

L’altro giorno dovevo firmare il contratto.
Ho chiesto se potevo spedirlo via email o via fax e metterci 5 minuti, ma la controparte non me lo ha concesso.

Cosi’ ho impiegato 2 ore per recarmi sul luogo e mettere qualche firma. (grrr….)

L’altra volta per un incontro durato 20 minuti, mi sono recato sul luogo in auto, ho rischiato una multa e in totale ho impiegato 3 ore.  :(

Oggi ci devo tornare.
Come posso arrivarci senza usare l’auto e risparmiare tempo?

Trattative immobiliari: Meglio il mutuo o l’affitto ? 3a parte

Un mio amico l’altro giorno mi ha salutato dicendo ‘ciao, capitalista’…
Io non mi sento affatto un capitalista, non mi sento proprio un bel niente, pero’ evidentemente e’ cambiato qualcosa, forse a causa dei discorsi che faccio da mesi sul vivere di rendita.
O forse sono proprio cambiato io.

Sicuramente cambiamo casa.
Escludendo l’acquisto al 100% (purtroppo non abbiamo ancora tutta la liquidita’ necessaria), che sarebbe l’opzione migliore, la domanda e’ : meglio il mutuo o andare in affitto? Ho scelto l’affitto e ti spiego perche’.

Mi servivano piu’ metri quadri, soprattutto dopo l’arrivo di mia figlia.

Read more »

Come guadagnare 1000 euro in un weekend

L’universo ha accolto le mie richieste ! Davvero mi fa spavento (in senso positivo) per quanto e’ preciso.

Avevo 4000 euro previsti di spese da qui a fine mese.

In un weekend ho risparmiato 1000 euro=1000 euro guadagnati.
E’ successo grazie alla flessibilita’.

Spesso esorto a far lavorare i soldi al posto nostro come viatico per la liberta’ dalla schiavitu’ del denaro, ma ci sono delle situazioni in cui tenersi il denaro per se’ e’ piu’ conveniente, a costo di lavorare in prima persona.
Stavolta ho preferito tenermi in tasca 600 euro, e pulirmi l’appartamento da me, anziche’ pagare qualcuno per farlo.

La fortuna ha fatto il resto e mi ha aperto la mente a nuove ulteriori opportunita’ di ridurre queste spese.

,)

Gestione finanze personali: cashflow, spese e investimenti

Stanotte mi sono svegliato alle 3.30 e non mi sono piu’ riaddormentato…

Ho il foglio pieno di numeri sulla mia scrivania.
La rata del rifacimento del tetto, l’imbianchino, la cucina nuova, gli elettrodomestici, la rata del mutuo, la rata dell’affitto, il deposito cauzionale.
Da qui al 1 febbraio dovro’ tirare fuori 4000 euro.
Spese, investimenti.

E’ l’inizio di qualcosa che non so cosa diventera’.

L’adrenalina e’ tanta, non tanto per la cifra in se’ quanto per il dubbio (quello c’e’ sempre) che si potevano spendere meglio.
Le spese ordinarie si sommeranno a quelle straordinarie.
Uno dei miei conti verra’ quasi prosciugato, e la causa non e’ il cashflow

Questo concetto e’ importante.
Fare un prelievo di capitale ‘una tantum’ per investire o apportare migliorie e’ ben diverso dall’avere un flusso di cassa mensile negativo.
Fortunatamente oggi e’ giorno di busta paga, il mio cashflow e’ intatto e (cosa ancora piu’ importante) positivo.
Tra spese in scadenza e ritiro stipendio, passo di paycheck in paycheck, di casella in casella.
A volte non distinguo piu’ il gioco di kyiosaki dalla mia vita reale.
Oggi e’ giornata da ruota del topo, ma non me ne sarei accorto se avessi ancora la mentalita’ di qualche anno fa.

Il cambiamento e’ appena iniziato
Ho tirato i dadi, vediamo che succede.

Visto che mi aspetta un weekend di lavoro, devo capire quando potro’ recuperare le ore di sonno perse stanotte…

Le mie mattine

Le mie mattine sono decisamente cambiate rispetto a qualche mese fa.

Prima erano molto standard: sveglia-colazione-bagno-vestiti-pensare a cosa c’e’ da fare in ufficio.
Ora hanno un aspetto surreale, molto lontano dal lifestyle fantozziano (te lo ricordi ? colazione in 30 secondi con bidet incorporato ecc.)

Penso che mia figlia in qualche modo c’entri. A lei non importa se e’ l’alba o sono le 11: vuole sempre giocare.
Gioco con lei mentre faccio colazione, mentre mi vesto, mentre sono in bagno.

Recarmi in ufficio e’ diventato nascondino (quando esco) e bubu-settete (quando rientro la sera) e a volte alle 8 trovo questo simpatico paesaggio : 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le mie mattine sono cambiate.
Non mi sembra neanche di andare al lavoro…

Obbiettivi e sogni per il 2014

I lavori nella nuova casa procedono.
L’inquilino entrera’ una volta che ci saremo trasferiti nel nuovo appartamento.

Mi paghera’ tutte le rate ? Avro’ problemi ?
I dubbi e le paure sono molte, ma la vera difficolta’ per me e’ un’altra: definire gli obbiettivi per questo nuovo anno.
Puo’ sembrare stupido, ma e’ cosi’.

Anche per gli altri pare che sia un bello scoglio.
A capodanno, attorno a una tavola imbandita, tra panettone, spumante e frutta secca, ho lanciato la domanda: voi cosa volete per il 2014?
Ho ricevuto solo risposte vaghe.

L’anno scorso avevo deciso di arrivare al 50% di entrate automatiche.
Un anno solare sarebbe bastato per arrivarci, peccato che sono riuscito a definirlo solo in primavera.
Ho calcolato male il tempo a mia disposizione, cosi’ sono arrivato solo al 41%.

Per quest’anno voglio arrivare al 75% di rendite, che significa incrementarle del 34% rispetto ad ora.

Voglio cambiare il panorama che vedo al mattino
Voglio migliorare la mia forma fisica
Voglio alzare la qualita’ del tempo che passo con le persone care.

 E tu ? Cosa vuoi da questo 2014?