Monthly Archives: ottobre 2013

Smettere di lavorare o avere il posto fisso nel 2013

Ho appena ordinato altri 2 libri e non vedo l’ora che mi arrivino.
Aprire la scatola per scoprirne il contenuto per me e’ un momento di festa.

Mi sembra di tornare bambino quando desideravo che il 24 dicembre passasse il piu’ in fretta possibile.

Se ripenso a tutti i libri che ho letto da quando e’ nato in me il sogno della liberta’ finanziaria, mi viene in mente il primo: ‘Padre ricco padre povero’.
Quando l’ho comprato?

 Aprile 2011.
In quel periodo non avevo la piu’ pallida idea di cosa ne sarebbe stato del mio futuro lavorativo e quindi delle mie finanze e del mio benessere economico e materiale.
Avevo il mio bel mutuo da pagare per i prossimi 20 anni per un bilocale da 50mq e un posto di lavoro fisso, ma a rischio a causa della pesante crisi economica italiana.

Mi ricordo anche che ero alla ricerca di un altro posto di lavoro. Fisso.

Read more »

Trattative immobiliari. Supera i tuoi limiti.

Mia figlia ogni giorno fa progressi, mi ricorda quanto siamo capaci di crescere e di imparare.
Vederla superare i suoi limiti mi aiuta tantissimo nel settore immobiliare, che e’ nuovo per me, dove ho tanto da imparare.
Lei sta crescendo alla velocita’ della luce in confronto a me.
In questi giorni io e mia moglie siamo alle prese con il suo (non)-sonno notturno
Ci siamo documentati e abbiamo scoperto che tra i 4 e i 5 mesi il suo sistema nervoso e’ gia’ in grado di gestire le ore di sonno in autonomia.
Abbiamo anche capito come funzionano i cicli di sonno leggero e sonno profondo.
Cosi’ ieri abbiamo provato a lasciarla dormire nel suo lettino.
E’ stato difficile vederla piangere e forzarci a non prenderla in braccio.
Dopo qualche minuto si metteva il ciuccio da sola e cercava la posizione migliore: in un solo giorno ha imparato ad addormentarsi senza il nostro intervento.
Ce l’abbiamo fatta. Siamo felici!

Ma parliamo di crescita e sviluppo personale attraverso le trattative immobiliari.
Oggi anche io mi sono spinto verso i miei limiti.

Read more »

Pensa positivo e arricchisci te stesso

Queste sono le domande che mi pongono le persone quando gli parlo dei miei sogni.
Come vivere di rendita? Come pensi di raggiungere la liberta’ finanziaria?
Oltre alle questioni pratiche ed operative, credo che conti molto anche pensare positivo ed arricchire se stessi.
Pensare positivo significa essere piu’ forti dei problemi che ci capitano.

Qualche settimana fa ero di pessimo umore per via delle cattive novita’ lavorative.
- Stipendio che mi verra’ diminuito progressivamente entro il 2014
- Parcheggio non piu’ rimborsato dall’azienda
Tornavo a casa e mia moglie diventava il parafulmine delle mie lamentele.
Devo dire che e’ stata molto brava ad ascoltarmi con pazienza, pero’ sentivo di essere ancora piuttosto indietro coi ‘lavori’ per vivere di rendita.

Non avevo tempo ne’ energie per dedicarmi alla costruzione di entrate automatiche perche’ ero concentrato sulle mie vecchie abitudini : lavorare per avere uno stipendio sempre piu’ alto.

In realta’ ero io che avevo deciso a cosa dedicarmi, quindi stava a me decidere se continuare a rovinarmi l’esistenza o meno.
Read more »

Come vivere di rendita. A volte ci concentriamo sull’obbiettivo sbagliato.

Nonostante vogliamo vivere di rendita, a volte ci concentriamo su tutt’altro.

Quando ho scoperto amaramente che mi avrebbero scalato gli aumenti del CCNL dal superminimo assorbibile, ho capito che il mio stipendio sarebbe diminuito progressivamente entro la fine del 2014.

150 euro in meno ogni mese.

Che rabbia!
Una rabbia che mi ha fatto perseguire alcune azioni aventi come obbiettivo la restituzione del maltolto, ovvero del superminimo che mi ero conquistato negli anni di lavoro.

Contemporaneamente stavo gettando le basi per aumentare le entrate automatiche, e le mie performance lavorative non solo non erano calate, ma erano addirittura aumentate!
Proprio non mi andava giu’ che mi diminuissero lo stipendio.
In compenso la mia motivazione saliva e la determinazione aumentava.

Neanche l’incremento di rendite al 41% mi ha fatto desistere.
Read more »

Smettere di sentirsi costretti a lavorare. Cosa e’ davvero importante ?

A volte un volantino ti puo’ dare l’ispirazione…
E’ da qualche settimana che sto riflettendo su quali siano le cose importanti per me e quanto influiscano sulla qualita’ della mia vita.
Sentirsi costretto a lavorare? correre solo dietro allo stipendio?

Se queste sono le cose importanti, rischio di infilarmi in estenuanti lotte e discussioni per riavere cio’ che mi sono conquistato negli anni (vedi articolo sulla decurtazione dello stipendio)
La mia voce rimbalza contro un muro di gomma: una richiesta di ripristino viene definita come una richiesta di aumento di stipendio.
Distorsioni della realta’ o ribaltamenti di frittata, se preferisci.
Non c’e’ un contratto scritto che supporti la mia richiesta, durante il periodo d’oro mi sono fidato.
In sostanza l’azienda raggiunge il suo obbiettivo semplicemente applicando il contratto nazionale.
E io che cosa applico?
Mi sembra di svuotare l’oceano con un bicchiere.
Read more »

Trattative immobiliari: Meglio il mutuo o l’affitto ? 2a parte

IMU si, IMU no. I partiti si stanno scannando per questa tassa. Gli italiani si stanno scassando.
Con queste indecisioni politico-economiche, diventa ancora piu’ difficile da calcolare la convenzienza : e’ meglio il mutuo o l’affitto ?
Per me e’ come scegliere il male minore, perche’ l’acquisto senza mutuo rimane l’investimento migliore.
Grazie Luca, dirai tu, hai scoperto l’acqua calda.

Oggi voglio spiegare perche’ secondo me a volte e’ meglio l’affitto.

Se non si hanno soldi a sufficienza per comprarsi una casa (come la maggior parte di noi), bisogna fare una valutazione della situazione personale.
Sulla scelta influiscono vari fattori.

Read more »

Domenica di cashflow101. Impariamo a gestire il rischio.

Domenica ci siamo ritrovati a giocare al cashflow101.
Eravamo io, mia moglie, mia figlia (che per ora sa dire solo le vocali), tre amici.
Mentre aprivo il tabellone sul tavolo e’ entrato in aula anche un ubriacone dal bar li’ vicino.
Appena ho distribuito le pedine e i soldi ci ha salutato e se n’e’ andato.

Chissa’ , magari da sobrio si sarebbe unito a noi.

Sara’ la ventesima volta che gioco, il meccanismo dovrei conoscerlo come le mie tasche, ma ogni volta imparo qualcosa di nuovo. E’ proprio in gamba questo Robert Kyiosaki!
Anche le persone sedute al tavolo con me contribuiscono a farmi scoprire nuovi aspetti, nuove strategie per uscire ancora prima dalla ruota del topo.
 Questa volta ci siamo esercitati a gestire il rischio.

Read more »