Monthly Archives: febbraio 2011

Canada

A volte le esperienze mi tornano in mente qualche giorno dopo, come un pallone che ritorna a galla….

L’altro giorno ho fatto la conoscenza di un ragazzone bello robusto.
Non ciccione, direi robusto.
Dall’aspetto avrei detto che giocava a rugby.
Allora mi sono avvicinato e gliel’ho chiesto.

No, non giocava a rugby…
:-)

Praticamente e’ canadese, finito in Italia perche’ fa il tenore.
Si, fa il tenore.
Dice che si trova molto bene nel nostro paese e non se ne vuole piu’ andare da qui.

Un canadese che viene a vivere in Italia e’ gia’ singolare di suo.
Figuriamoci in un momento in cui gli italiani fuggono dal proprio paese !

Buffo.
Pero’ mi piace.

E pensare che io, tempo fa , volevo andare a vivere in Canada…
Vabe’, io vorrei andare in mille posti
Non datemi troppo retta, non faccio testo

E poi devo ancora scoprire sulla cartina dove si trova Bali…
 

revolution

L’unica vera rivoluzione e’ quella che possiamo fare dentro noi stessi.
Provare per credere.

Finalmente mi e’ arrivato il libro che avevo prenotato !
Ho posato un altro mattoncino.
;-)

E per la seconda parte di questa giornata, la mia agenda sara’ piena fino a notte…
Dunque occorreranno un bel po’ di energie, per fortuna stanotte ho dormito molto e bene !
 

Oggi ho scoperto che la mia tariffa prevede solo 550 minuti di traffico mensile, ma ovviamente si sono ben guardati dal dirmelo quando gli ho chiesto informazioni prima di acquistarla… 

Pertanto ho continuato a parlare al telefono, ignaro di questo limite e soprattutto ignaro che esaurito questo limite, sarebbe scattata la tariffa a 2 euro / min !!
Praticamente una telefonata di 15 minuti oggi mi e’ costata 10 euro !
:-(

Piove.

A volte certe canzoni hanno lo strano potere di emozionarmi al punto da farmi venire gli occhi lucidi
E’ successo anche stamattina…

sono lontani quei "momenti"…
quando "uno sguardo" provocava "turbamenti"..
quando la vita era più facile…
e si potevano mangiare anche le fragole….
perché la vita è un brivido che vola via
è tutt’un equilibrio sopra la follia….

No, la canzone era un’altra, ma queste parole rendono bene l’idea 
:-)

Ogni tanto rivivo delle situazioni piacevoli gia’ avute in passato.

Hai mai avuto quella sensazione di pace interna mista a eccitazione ?
In uno stato di attesa per qualcosa che sta per avvenire, come i preparativi prima di una gita o di una partenza per un viaggio…non devi fare niente di particolare perche’ il destino ti ci ha messo di gia’ , su quella strada che a te piace tanto.

Un’elettrizzante attesa per qualcosa che ancora non c’e’ , ma che dentro di te sai che ci sara’.

 

pensieri

A forza di correre si rimane in superficie….
E’ quando si rallenta e ci si lascia andare che si scende …negli abissi del cuore…nelle profondita’ dell’anima…e forse si puo’ sperare di abbracciare l’infinito…

questo vecchio pazzo mondo

Non piangere mai piu’
che questo mondo
non è stato mai rotondo
tu carichi il fucile
di chi ti spara
e dopo piangi se la
vita è troppo amara
E tu sei convinto ancora
che lei ti amava
Dimmi
come come come fai a dire
che tu credi in questo vecchio
pazzo mondo
Tu credevi in lei
quasi ciecamente
e credevi in me che ero
il tuo amico
ora piangi perche’
lei ti ha tradito
con me e mi domandi perchè
e mi domandi perchè
Tu sei troppo buono sai
per dei tipi come noi
dimmi
come come come fai a dire
che tu credi in questo
vecchio pazzo mondo
Ehi amico perchè tu non
rispondi niente
e guardi me cosi’ umilmente
Perchè ora dovrei avere dei rimorsi
se in questa vita ognuno riesce
ad odiarsi
e mai nessuno mai impara
ad amare
e tanto meno poi a perdonare
amico mio caro dimmi perchè
Dimmi
come come come fai a dire
che tu credi in questo
vecchio pazzo mondo
Perchè negli occhi tuoi c’è ancora
amore dopo cosi’ tanto
tanto dolore
Perchè ti senti forte e ci perdoni
invece di trattarci
come due cani
E se hai ragione tu
insegnaci ad amare
a credere di piu’ nel mondo e nel domani
insegnaci a soffrire
perchè voglio sentirti dire
dimmi
come come come fai a dire
che tu credi
in questo vecchio pazzo mondo
Che tu credi in questo
vecchio pazzo mondo