Monthly Archives: settembre 2010

crisalide

Il mio vecchio lavoro mi porta via 8 ore al giorno (9 compresa la pausa pranzo) e mi assorbe un mucchio di energie
ll mio nuovo lavoro mi porta via 2 ore al giorno e mi rida’ un mucchio di energie e inizia a regalarmi le prime piccolissime soddisfazioni, addirittura mi restituisce le energie che mi sono state tolte nelle 8 ore precedenti…

Se gia’ le briciole danno tutta questa energia positiva, non oso pensare quando saro’ a pieno regime…
;-)

Tutto cio’ merita attenzione da parte mia.

Sto cambiando pelle senza averne piena coscienza, come una crisalide.

In questo periodo quasi tutte le persone che mi stanno intorno sono indaffaratissime col loro lavoro.
Pure io non posso certo dire che sia libero… ci sono giorni dove vorrei trovarmi da tutt’altra parte.

Insomma tutti come muli con la testa bassa a lavorare.

Io intanto oggi ho fatto un po’ di lavoretti in casa, giusto per abbellirla un po’  :-)
Poi corsetta quotidiana.
Devo dire che ultimamente la mia citta’ mi sta regalando tanti bei tramonti.

L’aria oggi era tersa, frizzante, il cielo blu , le nuvole bianche frastagliate.

Tornando al discorso iniziale, tutti a lavorare.
Ma c’e’ qualcuno che alza la testa ogni tanto ?
Cosi’, giusto per vedere se almeno stiamo aprendoci un varco nella giungla nella direzione giusta !

;-)

Mattinata iniziata malissimo, e c’erano ancora degli strascichi da ieri, ma direi che sul finire della serata i nuvoloni neri si sono dissolti senza che io abbia mosso un dito !

E’ proprio vero che se uno si comporta bene, poi le cose gli vanno bene automaticamente.
Anche in sala , nonostante ci sia ancora molto da fare, sento sempre piu’ fiducia attorno a me
Ottimo.

Ora vediamo i voli disponibili per dicembre…
;-)

boccata d’ossigeno

Oggi ho tagliato un paio di rami secchi, e schiacciato qualche bacarozzo parassita :-)

Ora si puo’ respirare di piu’ per andare avanti con piu’ slancio.

mondi

Quando penso al mondo, me ne vengono in mente almeno….migliaia !
Eppure la terra e’ una sola, intendo, il pianeta in cui viviamo.

E invece ci sono tutti i mondi possibili, quelli delle vite chi mi sta intorno, dei miei amici, ci sono i miei mondi.
Anche le giornate possono diventare dei mondi.
Ogni giorno un mondo nuovo.
Da due mesi a questa parte non mi e’ piu’ capitato un giorno uguale all’altro.
Le emozioni e le sensazioni nuove sono state cosi’ tante, che c’e’ bisogno di un periodo di adattamento fisiologico.
Un po’ come quando esci dalla galleria e gli occhi devono abituarsi a tutta quella luce improvvisa.

So solo che in sala pesi, c’e’ uno scenario nuovo ogni giorno.
Anche in ufficio le cose cambiano in modo repentino.
Meno male che poi si rientra a casa , ovvero il proprio quartier generale !  ,-)
Il luogo dove riordinare le idee, i pensieri, dove fare il punto della situazione, dove fare progetti per il futuro, dove riposare !

E’ vero che mi hanno detto che questo sarebbe stato un anno di sacrifici, ma in questo momento un po’ di stabilita’ non mi farebbe proprio schifo , ecco  :-)
Diciamo che in questi giorni, tocca navigare a vista

Le incomprensioni sono così strane
sarebbe meglio evitarle sempre
per non rischiare di aver ragione
ché la ragione non sempre serve.
Domani invece devo ripartire
mi aspetta un altro viaggio,
e sembrerà come senza fine
ma guarderò il paesaggio…

Sono lontano e mi torni in mente
t’immagino parlare con la gente…

Il mio pensiero vola verso te
per raggiungere le immagini
scolpite ormai nella coscienza
come indelebili emozioni
che non posso più scordare
e il pensiero andrà a cercare
tutte le volte che ti sentirò distante
tutte le volte che ti vorrei parlare
per dirti ancora
che sei solo tu la cosa
che per me è importante…

Mi piace raccontarti sempre
quello che mi succede,
le mie parole diventano nelle tue mani
forme nuove colorate,
note profonde mai ascoltate
di una musica sempre più dolce
o il suono di una sirena
perduta e lontana.

Mi sembrerà di viaggiare io e te
con la stessa valigia in due
dividendo tutto sempre.
Normalmente….

drin drin !

Oggi non so quale santo mi ha svegliato in tempo !
Devo assolutamente comprarmi una sveglia nuova  :-)

woman

cortesia

Oggi ho avuto prova che la cortesia e’ diventata merce rara.

- anche se tu saluti, le persone non salutano, quindi salutare e’ un optional (ma si , che ce frega !)
- mi hanno staccato un pezzo dalla macchina , che per rimetterlo mi costa un bel po’ di soldi, il tutto me l’hanno fatto per aver "osato" parcheggiare nello spazio segnato in fianco al loro
- chiedere e’ lecito, rispondere e’ cortesia (e infatti non rispondono…)

A questo punto mi sa che chiedo troppo  :-)