Monthly Archives: febbraio 2010

ra

Finalmente una bella giornata di sole !
Questo inverno sembra non finire piu’…
Non e’ stato freddissimo, e neanche particolarmente lungo , i soliti 3 mesi canonici.
Forse cio’ che ha fatto la differenza e’ stato il numero di giornate di sole rispetto a quelle nuvolose.
Le giornate nuvolose hanno prevalso su quelle di sole, sommandosi anche al fatto che in inverno le ore di luce sono inferiori rispetto alle ore di buio.
Lo scarso numero di giornate di sole ha dunque amplificato una sensazione negativa che si riflette a livello psico-fisico sulle persone.

Mi sa che avevano ragione gli egizi a vedere una divinita’ nel sole.
L’avevano chiamato ‘amon-ra’.
Come sarebbero le nostre giornate se non ci fosse il sole ?
Come si svolgerebbe la nostra vita se non ci fosse il sole ?

Il processo di fotosintesi funziona grazie al sole, dunque le piante morirebbero senza sole.
Gli oggetti ci appaiono piu’ colorati e vivi in una giornata di sole, il colore e’ luce.

Noi nasciamo e moriamo assieme al sole.

Da quant’e’ che non vedi un’alba ?
Da quant’e’ che non vedi un tramonto ?
Da quant’e’ che non corri in un prato ?
Da quant’e’ che non fai un bagno nel mare ?

the power

Ogni giorno che passa ti scocci di sopravvivere solamente respirando, perche’ essendo attratto dalla vita, ti accorgi che sei fatto anche di carne ossa e muscoli e soprattutto cuore.

E allora senti il desiderio di far muovere tutto quello che hai, perche’ ti piace sentirti vivo, e allora succede che la vita ti viene in faccia come un treno che hai prenotato, che pero’ sbuca dal tunnel, nero.

E fa male essere centrati in faccia all’improvviso.
Fa sentire piccoli, minuscoli piu’ di una pulce, buttati a terra come un cencio, in balia di questo meccanismo supremo , sopra tutto e sopra tutti, che e’ la vita.
Ma anche chi sta messo meglio di te, non e’ migliore di te.
Anche costui sta solo cercando di avvantaggiarsi sugli altri.

E’ una lotta per la sopravvivenza della specie : il piu’ forte vince sul piu’ debole.
Visti dall’alto pero’ sembriamo solo un fottuto formicaio…

E ti senti nudo come un verme, come mamma t’ha fatto, sei ritornato al momento in cui sei stato concepito, sei ritornato alle origini.
Quando sei nudo fuori al freddo, senti proprio il freddo dentro.

A quel punto scopri quanto calore puo’ esserci in un abbraccio.
Quanto potere c’e’ in una carezza !
Quanta comprensione possiamo trovare in uno sguardo
Quanto puo’ essere infinito l’amore.

Noi neanche possiamo immaginarlo…
Basta un niente per potersi rialzare piu’ forti di prima.
Ma le cicatrici rimangono a ricordarci le nostre colonne d’ercole, la vera natura di noi esseri umani mortali.

Non cercate di comprare i suoi sorrisi, ma fategli un sorriso.
Non vuole castelli, regni, o pomi dorati, ma solo un cuore d’oro.
E’ tutto cio’ che vuole.

Non puoi conoscere il finale della storia.
Potrai sapere "come va a finire" nel momento stesso in cui ci arrivi.

Puoi contare solo su te stesso e sulle tue forze.
A volte puoi contare anche sugli altri.
A volte.

E non importa se hai dovuto faticare, sudare, lottare.
Se lo hai fatto per qualcosa in cui credi, magari sarai stanco, ma di sicuro sarai felice.
Appagato.
Non chiederai altro alla vita.

E alla sera, quando andrai a letto, non vedrai l’ora che sia domani !
;-)

Gentilezze

Oggi in due uffici della P.A. (di due diversi settori) , ho notato che i due impiegati che mi hanno accolto allo sportello, sono stati incredibilmente gentili e cordiali con me !

Strano che cio’ accada nella P.A. …
:-D

risvegli…

Stai riprendendo contatto col mondo terreno.
Stamattina, un altro ‘assaggio’ di uno scenario che potrebbe entrare nella tua vita a breve…

Riprendere il contatto con la realta’ delle cose, anche con la pioggia e il vento in faccia, non importa.
Non importa il ‘fastidio’ , apri gli occhi : questa e’ la realta’.

Respirare di nuovo l’aria esterna (non quella condizionata), sentire gli odori, riscoprire certi odori , che sembravano ormai appartenere al passato, e magari addirittura potresti avere la fortuna di rivedere il sorgere del sole e il suo calare.
Riagganciarsi ai ritmi della natura e ritrovare la tua vera natura, la tua essenza.

Un primo passo verso la realizzazione del sogno potrebbe essere tutto questo, potrebbe passare da qui.
Il sogno e’ a portata di mano.

Eccitante, vero ?  ;-)

scemenze

Poco fa stavo pensando alla parola ‘coccode’ .
Esprime il verso della gallina.
Ma perche’ si dice proprio coccode’ ? Chi l’ha stabilito ? Non poteva essere coccodi’ ?

chissa’ chi l’ha inventata….

:-)

TG

Stamattina alla tv (l’unico momento in cui la accendo e’ il mattino…) la giornalista apre il TG dicendo ‘iniziamo con una buona notizia….’

E li’ uno pensa :
- avranno trovato il vaccino contro il cancro ?
- l’occidente smettera’ di vendere armi al medio oriente ?
- ogni paese sviluppato destinera’ parte delle sue ricchezze allo sviluppo dei paesi poveri ?
- i nostri politici prenderanno uno stipendio deciso dai cittadini ?
- internet gratis per tutti ?  :-D
- si puo’ andare in pensione a 40 anni ? (vabe’ , lo ammetto , qui ho cagato un po’ fuori dalla tazza … eheh)

la giornalista (visibilmente contenta di dare questa bella notizia) dice :
"al superenalotto ci sono stati due vincitori milionari’

mavaff….

 

E sarebbe questa la ‘buona’ notizia ??
Ma poi ‘buona’ per CHI ??

sicuramente per i vincitori.
E un bel chissenefrega ?  :-D

the sound of silence

Quando siamo con gli altri e’ facile parlare, far uscire dei suoni dalla nostra bocca e’ la cosa piu’ facile del mondo.
Non e’ altrettanto facile parlare usando le parole appropriate , facendo capire agli altri cosa vogliamo trasmettere esattamente.
Quanti riescono a evitare di parlare e ascoltano gli altri , prima di esprimere il proprio pensiero ?
E quante persone riescono addirittura a sostenere il silenzio ?

In un mondo dominato dalla comunicazione, la conquista piu’ grande diventa il silenzio.
Sembra un paradosso , ma non lo e’.
Trovare il silenzio interno, con se stessi, ma trovare anche il silenzio col mondo.
Osservarlo, ascoltarlo, capirlo.
Anche il silenzio fa parte della comunicazione.

Sostenere il silenzio con una persona e’ difficile quasi quanto sostenere lo sguardo con una sconosciuta.

Ed e’ una conquista.

Ottimo weekend.
Sono soddisfatto della serata di sabato in ottima compagnia.
Avevamo voglia di uscire tutti assieme , l’abbiamo fatto, ed ecco il risultato : tanta buona carne , accompagnata da un corposo vino rosso, tante risate, niente forzature,  feeling naturale tra persone semplici.
Si e’ detto, si e’ deciso, si e’ fatto.
E il tempo naturalmente e’ volato.

E’ cosi’ che devono andare le cose.
Quando perdi la cognizione del tempo, significa che sei in armonia con l’ambiente, con il tuo karma.
Significa che stai seguendo il flusso, che stai cavalcando l’onda che hai imparato ad essere un tutt’uno con la vita.
Che non puoi dominarla a tuo piacimento, ma che puoi seguirne il ritmo.
E’ come andare sulle montagne russe !

ah, ciliegina sulla torta : ho acquistato alcune cravatte che mi piacevano, con colori ben scelti. 
E anche questa e’ fatta !

Ora che la collezione si sta espandendo, richiede una certa attenzione e uno spazio ben definito !
Dovro’ necessariamente disfarmi di alcuni vestiti che non metto piu’, anche se mi dispiace.
E’ il vecchio che deve far spazio al nuovo.
E’ doloroso, ma necessario se si vuole andare avanti, se vogliamo raggiungere degli obbiettivi.

;-)

PS.: mi hanno anche fatto provare la WII per la prima volta. E’ molto carino come aggeggio, specialmente per le serate in casa con gli amici. Ma continuo a preferire la realta’  ;-D

wait…please…

Nevica.
E’ nato Matteo.
Ho ricevuto la telefonata che stavo aspettando !

Quanti begli eventi in una sola mattina !
E anche stavolta ho fatto bene ad aspettare.

;-)

andiamo a casa

Ci sono un paio di cose che odio :
- i calzini spaiati appena usciti dalla lavatrice
- dover piegare le lenzuola da solo

:-D

ah, dimenticavo c’e’ anche una terza cosa che odio : starnutire mentre guido

cacofonie

"fighting for peace is like fucking for verginity "

;-)

Basta !

Basta alle persone noiose, che ti dicono sempre quello che devi fare
Basta alle cose banali, alle vite gia’ vissute da altri, al copia/incolla, a strade gia’ battute da altri, alle teorie senza fatti, alle chiacchiere inutili, allo spreco di tempo.
Altro che spreco di denaro !
Lo spreco di tempo e’ ben peggiore…

Tengo con me il tramonto di oggi, il cielo di questa metropoli che sembra ingoiare inesorabilmente come un bruco affamato , tutto cio’ che e’ rimasto di imprevedibile e pulsante, tutto cio’ che da’ un senso alla vita di ogni uomo, tutto cio’ che puo’ trasformare una giornata noiosa in una bella giornata.

Cielo di case che continuano a spuntare come funghi, cielo di cemento che copre tutto, qualsiasi cosa, anche il cuore e i sentimenti delle persone, che diventano tutte uguali, perche’ hanno paura di vivere…hanno paura di scrivere il libro della propria vita…preferiscono copiare dal vicino di banco, preferiscono copiare le vite di altri.

Fisso il tramonto, che da queste parti viene visto come una cosa rarissima, ma bisogna godere di quel che si ha, perche’ l’infinito e’ davvero a portata di mano, a portata di occhi, i nostri occhi , che sforziamo ogni giorno davanti ai monitor e alla tv e li costringiamo a vedere cose stupide, cio’ che non vogliono…e che non conta davvero…

E allora mentre rientro a casa mi godo questa esplosione di colori che assomiglia ad una tavolozza di un pittore, coi colori che ha usato per il suo quadro…
Pennellate di giallo chiaro, azzurro, viola, rosa, blu !

Voglia di mare, di spiagge, di tramonti di luce , di gioia serena, di pienezza, di completezza, di dare un senso a cio’ che si e’ iniziato.

Ora devo trovare un sistema pratico per portare sempre con me la fotocamera.
Lo so lo so…lo dico da troppo tempo…basta con le chiacchiere !

;-)