Monthly Archives: gennaio 2010

Time

A volte mi sembra di riuscire a "fregare" il tempo e a batterlo
A volte invece ho l’impressione che sia lui a battermi…  ,-)

heart

Il cuore ha sempre le sue ragioni.
Sempre.

serate…

Esistono al mondo persone genuine e simpaticissime, che possono trasformare una serata normale in una serata d’altri tempi.

Basta un palco, qualche tavolino, e da bere
Il tutto con moderazione, perche’ non sono quelle le cose fondamentali per divertirsi.
Pero’ possono aiutare !  ,-)

L’altra sera e’ stato bellissimo ridere a pieni polmoni fino a non poterne piu’ in mezzo a tutta quella gente che vedo raramente o quasi mai, eppure durante la serata, l’unica cosa che conta e’ ridere e divertirsi assieme in un modo sano, che ti prende fino a farti male la pancia, che ti fa quasi dire ‘basta non ne posso piu’ vi prego’ , ma allo stesso tempo ti fa venire voglia di stare li’ per sempre.
Tra quelle persone, in quella atmosfera.
Queste persone sono la dimostrazione che lo spirito dell’uomo e’ ancora vivo.
Niente di artificiale.
Tutto vero.

L’unica cosa che dispiace e’ tornare alle rispettive vite a notte fonda…perche’ tanto e’ inutile prendersi in giro, mascherare…tanto sai che la notte dovra’ fare spazio al mattino…e con la luce del giorno le cose cambiano.
Ma puoi almeno vivere con la speranza che ricapitino di nuovo serate come quella appena trascorsa.
E quando hai questa speranza, hai un vero motivo per vivere al meglio !
;-)

Se guardo a ritroso cio’ che ho fatto nelle piccole azioni quotidiane, specialmente in quelle dove ho agito piu’ d’istinto devo riconoscere che ultimamente il mio inconscio ci ha azzeccato parecchio…

Cosi’ come lo scultore lavora incessantemente la materia scavando e togliendo quello che non serve col suo scalpello,
cosi’ io scavo nella mia anima, togliendo cio’ che e’ superfluo, con i miei pensieri.
e in tutto questo andirivieni di pensieri ,
e’ solo smettendo di pensare che capisco che cosa li ha prodotti.
Cosi’ lo scultore solo smettendo di picchiettare puo’ vedere cosa ha prodotto la sua anima.
E arriva il momento in cui non deve piu’ picchiettare perche’ nella materia che prima era inanimata, ora e’ stata messa a nudo la sua anima.
La scultura finalmente ‘vive’ e non ha piu’ bisogno della mano di chi l’ha creata.
E mentre osservo il mare dei miei pensieri da lontano, non mi rendo conto che invece nel mare io ci sono gia’ dentro…

Vita in mezzo alla nebbia

Correre una sera d’inverno.
Un viale illuminato dai lampioni
A sinistra un fiume
A destra i campi
In mezzo la stradina asfaltata.
Tutto avvolto dalla nebbia.
Il freddo pungente ti ricorda quanto sei piccolo ma anche quanto sei forte, quanto puoi andare oltre i limiti che pensavi di avere, e ti rendi conto che erano solo nella tua testa.
Il paesaggio fa spavento, notte da lupi questa.
Buio sottozero.
Oltre a questo, la nebbia ti concede solo 4-5 metri oltre i tuoi piedi, nient’altro.
Ma se ci pensi bene, passo dopo passo, ti rendi conto che e’ sufficiente per poter andare avanti senza sbagliare strada.
Occorre pero’ puntare lo sguardo non troppo lontano ma qualche metro oltre i propri piedi.
Penso che la vita funzioni allo stesso modo.
E’ inutile guardare troppo lontano, troppo in la’ nel futuro, si rischia di finire in mezzo ai campi , di scambiare un’ombra per la strada…
L’importante e’ seguire la strada che gia’ si sta percorrendo, guardando solo qualche metro piu’ in la’, perche’ guardare oltre e’ fuorviante, oltre che inutile.
Cosi’ non perderemo mai la strada, non ci perderemo in mezzo ai campi, e metro dopo metro arriveremo alla meta.
Ma esiste una meta ?
Forse la vera meta e’ il viaggio stesso…

…«A volte il vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato» (Jim Morrison)

e’ / non e’

Non e’ incazzatura
e’ fuoco vivo.
Non e’ mangiare
e’ voglia di mordere
Non e’ scoprire
e’ voglia di strappare via

Perche’ la gente e’ brava solo a parlare ? E in giro , di questa gente ce n’e’ veramente tanta…
Perche’ questa gente non e’ altrettanto brava a fare i fatti ?
Perche’ si lanciano in imprese piu’ grandi di loro e poi non sono neanche capaci di vivere le piccole cose di tutti i giorni ?
E’ cosi’ difficile essere onesti con se stessi ?
E’ cosi’ difficile ammettere almeno davanti a se stessi, di non essere capaci ?

E’ molto piu’ facile parlare, che agire.
Tanto le parole volano…."oggi posso dire una cosa che domani posso sempre smentire…"
Invece le azioni le paghiamo sulla nostra pelle…le conseguenze delle nostre decisioni ci marchiano a fuoco…infatti la gente ’chiacchierona’ non si diverte piu’ quando si passa ai fatti…
E’ molto piu’ facile mentire a se stessi, fare come lo struzzo che mette la testa sotto la sabbia, ma sempre uno struzzo rimane…
E’ molto piu’ comodo dire di non essere in grado di portare avanti quello che ha suggerito il cuore, perche’ questo vuol dire assumersi delle responsabilita’, vuol dire guardare in faccia se stessi e ammettere i propri errori….e questo provoca uno shock iniziale.
Ma in un arco di tempo pari alla vita di una persona, fare cio’ significa soprattutto crescere, non avere rimpianti, aver vissuto, anziche’ essere semplicemente esistiti.

Cos’e’ questa cosa, che si sta accartocciando su se stessa solo per la paura di spiegare le sue ali al vento della passione, che sta tentando di soffiare per farla volare ?

 

Ciao, piacere sono x. Ciao piacere sono y. Chi sei ? Da dove vieni ? Cosa fai ? Faccio questo e quello, anche a me piace quel cantante ! ti va di uscire assieme ? si volentieri . guarda che buffi che siamo ahah
E se noi…. no guarda rimaniamo solo amici
ricordi quando e blablabla (mammamia quanto mi piaci….)

Inizia cosi’ una storia.
Poi magari non succedera’ nulla,ma e’ iniziata.
Tutte le storie hanno sempre un inizio e mai una fine.

(pero’….quella li’ mi piace)
(mmm…quello li’ ha un non so che…)
Gli occhi che inciampano in uno sguardo all’improvviso
(non cedo)
(non cedo, abbassa tu lo sguardo per prima)
Un sorriso ricambiato, come in una specie di resa, come un invito a continuare…
(saremmo andati avanti?)

Ecco un’altra storia che e’ iniziata.
Ma e’ rimasta li’….incompleta.
Perche’ le storie iniziano, ma non finiscono mai.

( e se gli avessi detto di "si" , quella volta che mi ha chiesto di uscire?)
(ma tu fai sul serio o no ?)

Dal momento che scatta un certo tipo di pensiero , da quel ‘click’ tutto cambia, e non si scherza piu’, non si e’ piu’ "amici". All’improvviso scherzare diventa un’impresa , perche’ l’imbarazzo prende il sopravvento.
Perche’ dentro l’equilibrio e’ smarrito, dentro hai il terremoto.
Sta nascendo qualcosa …e ci sono dei momenti in cui vorresti addirittura scomparire oppure che lui/lei non fosse mai esistito/a

occasioni

Ho imparato…
che le opportunità non vanno mai perse.
Quelle che lasci andare tu…
le prende qualcun altro.

Happy birthday !

Questo blog compie un anno !
E’ cambiato nel corso di questi 12 mesi, oppure son cambiato io ….forse…

Si e’ evoluto dal primo post, e’ qualcosa di piu’ di un semplice blog, e’ il muro su cui scrivo quello che mi va, su cui non scrivo quando non ho voglia, su cui ci sputo sopra impressioni ed emozioni, dubbi e pensieri , storie e successi !

Sono soddisfatto di aver mantenuto lo spirito con cui avevo aperto il blog, ovvero sempre all’insegna della LIBERTA’.
Liberta’ di scrivere quello che mi pare, ma anche liberta’ di non scriverci nulla quando non ho voglia di farlo.
Libero da qualsiasi obbligo verso questo blog, libero da qualsiasi forma di ‘catena’.
Libero anche da questo blog.

E allora mi sembra giusto ricordarmi di chi compie gli anni per tutte le volte che mi ha aiutato a schiarirmi le idee, a tirarle fuori, a migliorarle, a migliorarmi !

Buon compleanno.  ;-)

Domande

Le domande di oggi sono :

- esiste una donna che non pianga mai ?
- che cos’e’ l’amore ?

…pesante ! 
:-D

Risultati e futuri obbiettivi

Signori,
mi scrive l’universita’ di Cambridge ‘PASS WITH MERIT’.

Ebbene si, passato l’esame di inglese
con merito !  ;-)

Il 2010 e’ iniziato col botto !
Ottimo.

Pure il colloquio di lavoro mi e’ piaciuto, ora devo capire cosa voglio farne e soprattutto quanto posso chiedere, fin dove posso spingermi, voglio trovare un accordo che soddisfi entrambe le parti.
Voglio partire con il piede giusto.

Mi attendono nuovi traguardi, nuove sfide….ma ora e’ il momento di brindare a questo ennesimo successo !
Qualcuno ha un po’ di pampero ?  :-D

Ken lee :-D

fuorilegge

Ho scoperto di possedere in casa un oggetto fuorilegge. ;-)
E pensare che e’ di uso comune…